Karate, European Cup Wuko&Ad: i risultati della Sakura Latina alla prestigiosa gara a Montecatini

La scuola di karate Sakura di Latina ha partecipato alla prestigiosa gara European Cup “WUKO&AD”, che si è svolta a Montecatini sabato 18 e domenica 19 Novembre.

La competizione contava 1.434 iscrizioni individuali e 53 squadre. Gli atleti, divisi per età e per grado, hanno affrontato categorie numerose e con un livello tecnico davvero alto.

Hanno partecipato alla competizione Roberto Coletti, Davide Castaldi, Matteo Manni, Simone Tucci, Riccardo Parisi, Alessia Mandatori, Lorenzo Cabassi, Francesco Lampini, Marco Zingarelli, Daniele Tintisona, Sara Sebastiani, Riccardo Rizzato, Marta Pirri, Andrea Tucci, Chiara Borrelli e il Direttore Tecnico Sabrina Tucci.

Nella prima giornata, dedicata al kata, gli allievi della scuola pontina hanno dato filo da torcere ai propri avversari sin dalle categorie dei più piccoli, dove Riccardo Rizzato, il primo a scendere in gara, conquistava la finale, eseguendo un ottimo kata Heian Sandan. Nella stessa categoria si difendeva bene anche la mascotte del gruppo, Andrea Tucci. Sul tatami di fronte, le compagne di allenamento Sara Sebastiani e Marta Pirri, nonostante due ottime esecuzioni, non riuscivano per un soffio ad agguantare la finale, distinguendosi non solo per pulizia tecnica e velocità ma anche per il loro atteggiamento sportivo e marziale. A rappresentare le categorie 11/12 anni tra le verdi blu, Daniele Tintisona e Marco Zingarelli:
entrambi eseguivano il kata Heian Godan con uno stile preciso ma forse un po’ legati dalla tensione di partecipare a una competizione così importante.

Toccava a Chiara Borrelli rompere il ghiaccio per il medagliere della Sakura. Chiara si era già fatta notare ai Campionati Italiani dello scorso maggio, e ora bissava il successo salendo sul terzo gradino del podio, confermando le sue eccellenti qualità nella specialità del kata individuale.

Tra le cinture marroni e nere, buona gara di Alessia Mandatori e dei suoi compagni di cintura Lorenzo Cabassi, Simone Tucci e Riccardo Parisi, sebbene solo quest’ultimo riusciva a raggiungere la semifinale. I tre ragazzi si prendevano la rivincita nel kata team maschile, sfoggiando un’ottima sintonia di squadra e riuscendo ad agguantare la medaglia d’argento davanti al team inglese, laureandosi così vice campioni d’Europa.

A chiudere la giornata arrivava l’oro del Direttore Tecnico Sabrina Tucci, che nella categoria veterani femminile eseguiva il kata “Sochin”, raccogliendo il plauso della commissione arbitrale.

Nelle categorie dei più grandi assistevamo alle apprezzabili prove di Roberto Coletti, Matteo Manni e Davide Castaldi. Quest’ultimo, all’esordio nella categoria Juniores, riusciva a conquistare la semifinale con il Kata Jion. Insieme, i tre ragazzi hanno gettato le basi per un futuro nella specialità kata team.

Nella giornata di domenica si sono svolte le categorie del combattimento, dove la Sakura riusciva ad ottenere altri tre piazzamenti, grazie alle due medaglie d’argento di Marco Zingarelli e Lorenzo Cabassi e al bronzo di Roberto Coletti.

Nelle categorie femminili niente podio ma grande conferma per le piccole e già note Sebastiani e Pirri. La prima, beneficiando del suo fisico snello e agile, mette in campo un senso del ritmo naturale e invidiato anche dai più grandi. Dopo aver vinto il primo incontro 5-0, vedeva sfuggire la sua possibilità di vittoria sconfitta dal regolamento più che dall’avversaria. Pirri, dal canto suo, combatteva con grande passione il primo incontro, vincendo senza difficoltà. Anche lei doveva arrendersi al secondo turno. Le altre ragazze
della Sakura impegnate nel torneo sono state Alessia Mandatori e Chiara Borrelli, all’esordio nella specialità. Queste quattro ragazze confermano la percentuale di talenti femminili presente nell’associazione di Latina.

Le medaglie però stavolta le hanno portate i ragazzi: Zingarelli confermava le sue ottime qualità nella specialità del combattimento, vincendo con facilità i primi incontri della categoria verdi blu +45 kg, arrendendosi solo finale e diventando così vice campione europeo. La stessa strada era percorsa poco dopo dal suo amico Lorenzo Cabassi, medaglia d’argento nella categoria marroni e nera -45 kg.

Durante la giornata abbiamo assistito alla bella prova del piccolo Andrea Tucci, tanto piccolo quanto coraggioso! A dare il meglio di sé stessi, sul tatami di kumite scendevano anche Daniele Tintisona, Simone Tucci, Riccardo Parisi, Davide Castaldi e Matteo Manni, tutti atleti in gamba che non deludono mai, a prescindere dal risultato.

Sul finire della giornata Roberto Coletti regalava una grande dose di entusiasmo alla tifoseria Sakura, provata dalla lunghezza della gara; Coletti vinceva i primi incontri basando la sua forza sullo spirito e piazzando quattro calci uramawashi jodan ai suoi avversari. Un vero scorpione, questo ragazzo giovane ma già ricco di esperienza! Nella stessa categoria tentava il rientro in gara il talentuoso Francesco Lampini, reduce da infortunio e sfortunato nel sorteggio, dove nulla poteva contro il vincitore della categoria, atleta straordinario.

Riepilogo Risultati

Semifinalisti:
Riccardo Parisi – Kata 13/14 anni Marrone Nera Maschile
Davide Castaldi – Kata 18/40 anni Marrone Nera Maschile

Finalisti:
Riccardo Rizzato – Kata 9/10 anni Verde Blu Maschile

Medaglia di Bronzo:
Chiara Borrelli – Kata 15/17 anni Bianca Arancio Femminile
Roberto Coletti – Kumite 15/17 anni Marrone Nera -75 kg Maschile

Medaglia d’Argento:
Simone Tucci, Riccardo Parisi, Lorenzo Cabassi – Kata Team 11/14 Anni Open Maschile
Marco Zingarelli – Kumite 11/12 anni Verde Blu Maschile + 45 kg
Lorenzo Cabassi – Kumite 11/12 anni Marrone Nera Maschile -45 kg

Medaglia d’Oro:
Sabrina Tucci, Kata 41/50 anni Open Femminile

LE VOSTRE OPINIONI

commenti