Latina, le precisazioni del vice sindaco Briganti sul caso Della Penna

L'architetto Giovanni Della Penna

Il vice sindaco di Latina Maria Paola Briganti interviene sul caso delle ferie d’ufficio disposte per il dirigente Giovanni Della Penna: “Le ferie… spettanti al personale anche di qualifica dirigenziale… sono obbligatoriamente fruite secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi. La presente disposizione si applica anche in caso di cessazione di rapporto di lavoro, per… pensionamento e raggiungimento del limite di età». “Nel riportare la disposizione contenuta all’art.5 comma 8 del dl 95/2012, confermata dalla nota n. 433 dell’8 ottobre 2012 del Dipartimento della Funzione Pubblica – si legge inoltre nella nota del Comune -, la vicesindaca Briganti aggiunge che «la violazione della suddetta norma avrebbe configurato ipotesi di danno erariale».

Briganti precisa inoltre che “gli incarichi attualmente affidati al servizio diretto dall’architetto Della Penna rivestono importanza strategica in quanto inseriti nel rilevante progetto di riqualificazione urbana ‘Latina anche città di mare’, finanziato dal Governo per 18 milioni di euro” e coglie l’occasione di questa precisazione per ringraziare l’architetto Della Penna dell’importante contributo fornito all’Istituzione comunale negli anni.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti