Escalation di furti nel Sud Pontino, il punto con il nuovo prefetto di Latina

Il prefetto Maria Rosa Trio

Si è svolta questa mattina una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal prefetto di Latina Maria Rosa Trio indetta per esaminare il recente fenomeno dei furti in abitazione che provoca tensioni nei comuni di Minturno, Santi Cosma e Damiano e Castelforte. Alla riunione hanno preso parte i rappresentanti delle forze dell’ordine, il presidente della Provincia di Latina e i sindaci dei comuni interessati. All’esito dell’incontro è stata disposta l’intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo del territorio e l’effettuazione di servizi mirati. Il prefetto e le forze dell’ordine, sottolineando l’importanza di collaborazione dei sindaci e dell’intera comunità con gli organi di polizia, hanno consigliato, piuttosto di organizzare “ronde”, di segnalare situazioni sospette direttamente alle forze dell’ordine, evitando così iniziative che possano rivelarsi pericolose.

Sull’argomento è intervenuto il senatore pontino Claudio Moscardelli del Pd: “Sosteniamo l’iniziativa del Sindaco di Minturno Stefanelli che si è rivolto al Prefetto, al Questore e alle forze dell’ordine per affrontare con serietà i problemi connessi alla preoccupazione dei cittadini per l’intensificarsi di furti e di altri reati in varie realtà tra cui Minturno, Santi Cosma e Castelforte. Organizzare al meglio la polizia municipale , controllare il territorio con un sistema avanzato di video sorveglianza e invitare i cittadini a collaborare e a denunciare alle forze dell’ordine i reati. Respingiamo con forza lo sciacallaggio e la strumentalizzazione politica di soggetti che tentano di alimentare allarme e insicurezza o peggio ancora mettono in scena attività caricaturali che vorrebbero scimmiottare delle sedicenti ronde. Iniziative inutili e anche dannose perché intralciano il lavoro delle forze dell’ordine e possono essere pericolose perché creano panico e reazioni dei cittadini con possibili rischi per l’incolumità personale. I responsabili delle sedicenti ronde ne dovranno rispondere in tutte le sedi. Occorre colpire i criminali  che attentano alla sicurezza dei cittadini e ringraziamo il Prefetto e le forze dell’ordine per la prontezza e l’impegno che assicurano.  Bisogna essere seri per essere dalla parte dei cittadini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti