Caccia al cinghiale a Terracina, raffica di multe. Sequestrato un fucile

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Terracina, dopo la stagione estiva 2017 che ha visto numerosi incendi flagellare il territorio boschivo di Terracina, non abbassano la guardia nel garantire il rispetto delle leggi per i vincoli che derivano dal verificarsi di tali eventi.

Nei giorni scorsi, durante attività di vigilanza su tali aree, sono stati svolti controlli alle squadre che effettuano la caccia in braccata al cinghiale, accertando che sono state disattese le più elementari norme previste dal disciplinare che regolano la materia Sono state elevate, in un solo controllo, oltre 25 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di 2.800 euro.

Altri controlli sono stati effettuati sempre nelle aree prospicienti le zone distrutte dal fuoco, e anche in questo caso sono state elevate altre 4 sanzioni amministrative, nonché un sequestro di fucile, selvaggina e richiamo elettronico, deferendo all’autorità giudiziaria una persona del luogo per violazione alla Legge n. 157/1992 (norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio). L’attività di vigilanza continuerà costantemente per verificare il rispetto della normativa di settore nelle diverse aree percorse dal fuoco.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti