Fake news e post verità, giornalisti a confronto. L’evento alla memoria di Massimo Santarelli, a 15 anni dalla scomparsa

Un evento alla memoria di Massimo Santarelli. Si terrà domani, 2 dicembre 2017, presso il teatro comunale di Montorio al Vomano, in provincia di Teramo, l’incontro-dibattito “Fake news e post-verità, il giornalismo nell’era dei social media” organizzato dalla famiglia Santarelli, da amici e colleghi del giornalista in occasione del 15° anniversario della sua scomparsa.

Massimo era un nostro amico e collega con il quale abbiamo avuto la fortuna di lavorare e domani, insieme a tanti altri, saremo presenti all’iniziativa, che avrà inizio alle 10.30, per un momento di riflessione sul giornalismo di ieri e di oggi e sul contributo che Massimo Santarelli ha dato alla crescita professionale di tanti giovani cronisti di questa provincia.

Con un carico di straordinaria sensibilità umana e di apertura verso il prossimo, Massimo era arrivato a Latina nel 1989 per raccontare la nostra provincia dalle pagine del quotidiano Latina Oggi. Il suo modo di affrontare la notizia, le sue doti professionali, gli avevano spalancato le porte verso nuovi orizzonti, diventando corrispondente del Corriere della Sera, firmando servizi per il Tg5 e partecipando alle inchieste di Blu Notte. Se ne è andato il 27 novembre 2002, all’età di 39 anni, troppo presto per raccogliere i frutti del suo lavoro lasciando tuttavia un campo pieno di germogli.

Domani a Montorio al Vomano, suo paese di origine, interverranno tra gli altri Arturo Diaconale, direttore de L’Opinione delle libertà e membro del consiglio di amministrazione della Rai, e Andrea Garibaldi, inviato speciale del Corriere della Sera. Alessandro Allocca, giornalista di Latina, esperto di social media e marketing digitale, invierà da Londra – città in cui risiede da alcuni anni svolgendo la professione come free lance – un proprio contributo video. Attesa la presenza dei colleghi di Massimo, primo tra tutti Luigi Cardarelli, già direttore di Latina Oggi.

L’evento, sotto l’egida del Comune di Montorio al Vomano, dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo e del Lazio e della cooperativa sociale Lis, riceve il Patrocinio della Provincia di Latina in segno gratitudine per il contributo straordinario che Massimo Santarelli ha dato al settore dell’informazione locale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti