Inchiesta Touch Down, ordinanza di custodia cautelare notificata anche ai due imprenditori “irreperibili”

Sono stati assicurati alla giustizia anche gli ultimi due destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare risultati irreperibili al momento dell’operazione Touch Down. I carabinieri di Aprilia hanno arrestato l’imprenditore di Cori Guglielmo Sbandi, 57 anni, che a Cisterna gestiva il servizio di refezione scolastica. Ora si trova ai domiciliari. Ieri, invece, si è presentato direttamente presso il carcere di Latina l’imprenditore Raffaele Del Prete, accompagnato dal suo legale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti