Tre boccate d’ossigeno per il Latina: contro il Monterosi torna il sorriso al Francioni

Un Latina poco spumeggiante ma decisamente pratico si impone sull’ostico Monterosi dopo essere passato due volte in svantaggio. Al Francioni arriva dunque il giusto epilogo per un’annata da dimenticare, un modo per chiudere in bellezza e guardare con maggiore fiducia al futuro. Decisivo Olivera con una punizione delle sue, decisivo Iadaresta nonostante il momento di forma non brillantissimo.

PRIMO TEMPO

Dopo una fase di studio è il Monterosi a creare il primo sussulto, al 15’: Costantini ruba il tempo a tutti in area, su uno spiovente da palla inattiva, ma spedisce alto da buona posizione. Subito dopo Scibilia tenta il guizzo ma trova la deviazione di Cavalli. L’equilibrio è spezzato al 32’ dagli ospiti, sulla più classica delle azioni di rimessa: Morbidelli imbecca Cicino, il cui diagonale trafigge Bortolameotti. Il Latina risponde quattro minuti dopo con una deliziosa punizione di Olivera, abile ad indirizzare sotto l’incrocio. Il pari non scoraggia l’undici di Perrone, nuovamente a segno al 43’ con Nannini, abile a raccogliere un rimpallo sul limite e a scagliare un tiro a dire il vero non irresistibile per l’estremo di casa. Il Latina, comunque, non accusa il colpo e trova subito il 2-2: su un corner di Scibilia al 44’, Olivera incorna a colpo sicuro, un difensore ribatte sulla linea ma la carambola è catturata dall’ottimo Milizia, in gol nella sua prima apparizione al Francioni. In pieno recupero c’è tempo anche per un diagonale in corsa di Scibilia, imbeccato a dovere da Iadaresta, con la palla spedita fuori per questione di centimetri.

 

SECONDO TEMPO

Gli ospiti danno subito l’impressione di mollare la presa, evidenziando un calo a livello atletico che incide sui ritmi del pressing a centrocampo. Ne approfitta il Latina, bravo a guadagnare metri sulla trequarti ma incapace di dare concretezza alle proprie manovre. Unico affondo degno di nota al 23’, quando Scibilia pennella per Iadaresta, la cui deviazione aerea spedisce il pallone fuori da buona posizione. Al 35’ il gol partita, nato da una sventagliata di Nelson dalla sinistra: Iadaresta addomestica di petto e scarica sotto la traversa, andando ad esultare sotto la curva nord. Nei minuti successivi il Monterosi prova a reagire ma evidenzia una grave inconsistenza offensiva, per nulla risolta dall’ingresso in campo del nuovo acquisto Minella. I nerazzurri gestiscono senza affanni, conducendo in porto un successo preziosissimo contro una diretta contendente per la zona playoff.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti