La Bonifica dell’Agro Pontino in foto e documenti d’epoca, la Regione finanza il progetto del Consorzio

Escavatore utilizzato per la realizzazione del Canale delle Acque Alte

Approvato e finanziato dalla Regione Lazio il progetto presentato dal Consorzio di Bonifica Agro Pontino per il censimento e l’inventario dei reperti documentali, grafici e fotografici conservati negli archivi dell’ente di corso Matteotti. Al Consorzio vanno 24.420 euro attinti dal fondo istituito per finanziare la legge regionale che promuove gli interventi per la conoscenza, recupero e valorizzazione delle Città di Fondazione. La storia della bonifica pontina è ampiamente documentata nelle carte contabili e amministrative depositate all’Archivio di Stato di Latina e nelle altre custodite dal Consorzio, dove sono conservate anche centinaia di foto storiche che ripercorrono, in una sorta di fedele e puntuale cronologia visiva, i diversi momenti dell’imponente attività di bonifica delle campagne pontine. Una volta completati sia il censimento che l’inventario, il materiale sarà pubblicato sul sito istituzionale del Consorzio (www.bonifica-agropontino.it) per consentire a chiunque, appassionati e studiosi, di consultare i documenti per gli usi didattici e le ricerche. Le centinaia di foto del Fondo Mazzia saranno caricate sul portale Agristoria (www.agristoria.it) e inoltre raccolte in un cofanetto che conterrà un dvd con la riproduzione digitale delle istantanee e una guida per illustrarne le particolarità storiche e tecniche. I referenti del progetto sono Marilena Giovannelli (direttore Archivio di Stato Latina), Patrizia Cacciani (responsabile ufficio studi Archivio Storico Luce) e Barbara Mirarchi (responsabile comunicazione e attività culturali del Consorzio Agro Pontino).

LE VOSTRE OPINIONI

commenti