Pontinia, caldaia rotta alla Manfredini. Le precisazioni del dirigente scolastico

La scuola media Manfredini di Quartaccio

Domenica Gina Bugliore, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Manfredini di Pontinia, interviene oggi, con una nota indirizzata al nostro giornale, per precisazioni in ordine alla denuncia dei consiglieri comunali Torelli, Lauretti e Coco relativa al guasto della caldaia della scuola di Quartaccio. Guasto che effettivamente si è verificato e che immediatamente è stato segnalato all’amministrazione comunale di Pontinia per un repentino intervento teso alla soluzione della problematica, spiega il dirigente scolastico che obietta invece sulla dichiarazione dei consiglieri riportata dalla stampa: “La politica deve agire celermente e deve farlo a prescindere dalle posizioni di altri organi come la Preside che, stando a quanto apprendiamo, avrebbe minimizzato la questione opponendosi a qualsiasi ipotesi diversa dal proseguire con le lezioni, seppur al freddo…”.

Chiamato in causa il dirigente scolastico scrive: “Orbene, la prima obiezione che può sollevarsi a tali affermazioni è, certamente, quella di capire con chi i consiglieri comunali interpellati hanno interagito per fare certe affermazioni. Il contenuto del virgolettato (riportato in un comunicato stampa firmato dai tre consiglieri, ndr) risulta gravemente lesivo della professionalità e della dedizione che tutte le componenti di questa istituzione pongono alla base del proprio lavoro, sempre teso alla tutela fisica e formativa dei giovani studenti. Hanno mai chiesto alla stessa istituzione cosa era stato posto in essere in merito alla problematica? E soprattutto da chi hanno appreso quanto affermano?”.

In merito all’opportunità o meno di ricorrere all’ordinanza di chiusura della struttura, la preside ricorda la competenza di tecnici e organi comunali quindi “mal si comprende cosa avrebbe dovuto fare questa istituzione scolastica oltre a segnalare nell’immediato quanto verificatosi, sottolineando i disagi ai quali la platea era, suo malgrado, sottoposta”. “Si sollecita pertanto – conclude il dirigente scolastico -, da parte di tutti, una maggiore attenzione dell’utilizzo di strumenti mediatici al fine di garantire una corretta informazione…”

Qui la lettera integrale della preside

LE VOSTRE OPINIONI

commenti