Trasporto pubblico a Latina, il sindaco fiducioso sull’avvio del nuovo servizio ma inciampa sulle proroghe

Il sindaco Damiano Coletta

“La gara per il servizio di trasporto pubblico locale è stata fatta dopo 14 proroghe, noi ne abbiamo fatta solo una. L’operatività del nuovo servizio entro giugno 2018”. Così il sindaco di Latina Damiano Coletta ha tranquillizzato un utente del Tpl che, nel corso dell’intervista odierna di Radio Luna, lamentandosi dei mezzi obsoleti e della guida da far west di alcuni autisti, ha chiesto al primo cittadino quando si volterà pagina.

Dispiace osservare che di proroghe al gestore Atral, l’attuale amministrazione comunale ne ha concesse tre, anzi tre e mezza, e non soltanto una. E la differenza non è questione di lana caprina. Latina Bene Comune viaggia sul credo del “no alle proroghe”, vedi il caso suore, ma poi nei fatti le utilizza all’occorrenza. E nel caso specifico forse ci ha messo anche del suo per arrivare a rinnovare l’ultima proroga con decorrenza dal primo gennaio 2018 al 30 marzo 2018. La questione è complessa e non sconosciuta al sindaco, sebbene detenga la delega assessorile ai Trasporti appena da poco più di un mese, a seguito delle dimissioni di Gianfranco Buttarelli, coinvolto nell’inchiesta Touchdown.

E’ il 10 giugno 2016 quando Coletta, candidato al ballottaggio per l’elezione del sindaco di Latina, interviene a mezzo stampa per “invitare” il commissario straordinario Giacomo Barbato, chiamato ad amministrare l’ente di piazza del Popolo dopo la sfiducia a Giovanni Di Giorgi, a non emettere “a una settimana dal voto, i documenti di gara per il trasporto pubblico”. “Lasci (il commissario, ndr) alla nuova amministrazione la scelta del come e con chi operare”, aveva aggiunto proprio all’indomani della notizia che la gestione commissariale aveva predisposto tutto per la gara europea per l’affidamento del nuovo servizio da 24 milioni di euro. Coletta si insedia nei primi giorni di luglio quando l’11 proroga all’Atral è già scaduta, pochi giorni prima, il 30 giugno 2016 per l’esattezza. I giorni, le settimane, i mesi passano. La 12 proroga arriva in sanatoria il 27 ottobre 2016 con un contratto postumo all’Atral.

Sono i mesi in cui la nuova amministrazione insegue la chimera dell’ambito territoriale per i trasporti, vuole consorziare il Comune di Latina con altri enti municipali a Nord della provincia. Ma occorre tempo ed è quasi scaduta la 12° proroga di fatto. Il 19 ottobre 2016 viene pubblicata una delibera di giunta nella quale si mantiene la volontà di promuovere le iniziative per l’adesione del Comune di Latina al costituito bacino territoriale composto dai limitrofi comuni di Aprilia, Cisterna, Cori, Lanuvio, Rocca Massime e Sermoneta per la gestione associata del servizio di trasporto pubblico locale mediante autobus, avviando le relative procedure preliminari e riservandosi ogni ulteriore atto di competenza per quanto opportuno e o necessario al perfezionamento dell’iter di tale progetto. Nell’atto di giunta Lbc, tuttavia, si prende atto che i tempi necessari ad organizzare il trasporto pubblico locale in ambito comprensoriale non sono immediatamente programmabili, motivo per cui ai fini della continuità del servizio il competente Ufficio Gare dovrà dare tempestivo corso al bando di evidenza europea per la durata conforme alle norme che regolano i contratti di servizio. Ma occorre tempo. La 13° proroga è servita: 1 novembre 2016 – 30 giugno 2017, in piena era Lbc.

A dicembre 2016 arriva a Latina il nuovo dirigente del servizio Sviluppo economico, Aldo Doria: gli atti sono pronti per indire la gara, ma… dovrà scontrarsi con resistenze interne all’amministrazione che al contempo gli metteranno lo sgambetto – come denunciato in un esposto alla Procura della Repubblica – di fissare quale obiettivo dell’avvio del nuovo trasporto entro il 30 giugno 2017, in concomitanza con la scadenza della 13° proroga. Doria lascia il Comune di Latina e arriva, il primo luglio 2017, la 14° proroga, con scadenza il 31 dicembre 2017.

La gara nel frattempo va avanti, ma dopo la presentazione delle offerte si ferma per effetto di un ricorso al Tar che per fortuna avrà esito favorevole per il Comune di Latina. Ad oggi, 10 gennaio 2018 è partita la 15° proroga, iniziata il primo gennaio con scadenza il 30 marzo 2018.

Oggi il sindaco ha parlato di una sola proroga…. Ci auguriamo che almeno – come annunciato questa mattina – l’operatività del nuovo servizio arrivi a giugno di quest’anno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti