Fondi, sequestrati 30 grammi di cocaina: nonno spacciatore dai domiciliari al carcere

Nonno spacciatore di cocaina ci riprova e dai domiciliari passa al carcere, nonostante l’età. Tommaso R., classe 1939, arrestato un mese fa per spaccio dagli agenti del commissariato di Fondi, è stato bloccato dai poliziotti presso la propria abitazione, ove era ristretto ai domiciliari, mentre serviva due nuovi clienti.

In particolare gli agenti, grazie anche a diverse segnalazioni di cittadini residenti nella zona, si erano appostati nei pressi dell’abitazione dell’anziano sottoponendo a controllo un uomo che, uscito dal suo appartamento, era stato trovato in possesso di due dosi di sostanza stupefacente. Decidendo di intervenire, i poliziotti giunti sulla soglia dell’ingresso dell’abitazione, avevano notato un altro acquirente intento a consegnare del denaro all’anziano che, nella circostanza, aveva tentato di nascondere un involucro con sette dosi di sostanza stupefacente.

Durante l’immediata perquisizione domiciliare, gli uomini del Commissariato hanno rinvenuto all’interno di una stanza un ulteriore involucro in cellophane contenente cocaina, nonché la cospicua somma di 2.500 euro, divisa in banconote di vario taglio e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Sequestrati in totale 80 grammi di cocaina, dai quali, stante il presunto stato di elevata purezza, si sarebbero potute ricavare circa 80 dosi.

Tommaso R. è stato tratto in arresto e associato presso la Casa Circondariale di Latina, in attesa dell’interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni, mentre i due acquirenti saranno segnalati all’Autorità amministrativa..

LE VOSTRE OPINIONI

commenti