Latina e la storia dell’Aeronautica: serie di incontri al centro anziani

Carla Amici PD Elezioni 2018

La storia di Latina attraverso la storia del suo aeroporto e più in generale dell’Aeronautica Militare. Il Centro Socio-Culturale per Anziani V. Veneto di Latina unitamente alla sua Accademia Permanente degli Studi e delle Arti organizza nei suoi locali nel cuore della città a partire da sabato 27 gennaio alle 16.30,  un evento aperto a tutti, di notevole rilevanza e legato alla storia del nostro territorio, avvenimento che si svilupperà in più incontri tenuti dal generale Euro Rossi. Questi incontri spazieranno dagli albori del volo nel lembo di territorio della nostra provincia, allora ancora assoggettato alla palude, fino al tempo odierno toccando ogni aspetto concernente l’aviazione nell’agro pontino. E’ preminente la componente militare perché tali sono l’aeroporto di Latina Scalo e il centro tecnico di Borgo Piave e pregna di avvenimenti la loro storia, ma viene descritta anche la bonifica della palude vista da un ottica diversa: infatti è un pilota in volo che la tratteggia. Si narrerà di cose poco note ai più come del volo sportivo e turistico nella non più esistente scuola volovelistica di Sezze e dei reparti aerei che si avvicendarono nell’aeroporto militare, degli eventi bellici che nel 1943/44 investirono il territorio pontino, della ricostruzione post-bellica e dei nuovi importanti organismi militari che danno lustro al territorio ricordando che a Cori nacque Alessandro Marchetti, progettista e costruttore di aerei leggendari. Una occasione per entrare, attraverso le vicende aeronautiche, nel vivo della storia di un territorio che con la bonifica integrale ha espresso una storia breve ma pregna di avvenimenti che hanno dato fama internazionale ad un posto prima assoggettato alla mortifera palude. Un territorio dal quale ora “mettono le ali” ed hanno messo le ali tutti i piloti della nostra Aeronautica Militare compresi i nuovi pionieri dello spazio: gli astronauti italiani.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

Celentano Fratelli d'Italia Elezioni 2018