Cori, villette a schiera nella cava dismessa: scatta l’inchiesta per lottizzazione abusiva. Tre indagati

Villette a schiera nella cava di via Lago Vetere a Cori

Non ci è voluto molto ai carabinieri forestali del Nipaf di Latina verificare i sospetti segnalati attraverso un esposto, ovvero che il Comune di Cori nel 2015 aveva rilasciato permessi a costruire in odore di illegittimità. A mettere i forestali sulla pista giusta, ancora una volta, l’ex sindaco Tommaso Bianchi che attraverso un corposo dossier sull’edilizia e l’urbanistica del comune lepino ha segnalato in rosso una serie di abusi.

Le indagini, delegate dal sostituto procuratore Gregorio Capasso, questa volta hanno riguardato l’ex cava di via Lago Vetere. All’interno del sito estrattivo, ormai in disuso, la presenza di manufatti ad uso dell’attività, che nel tempo avevano subito interventi edili in parte sanati e in parte oggetto di ordinanze di demolizione. Poi nel 2015 la svolta. Il dirigente dell’ufficio tecnico firma un cambio di destinazione d’uso delle costruzioni, rilasciando il permesso a costruire di tre villette motivandolo con la necessità di una sorta di rigenerazione urbana della zona degradata. Ecco, le indagini del Nipaf si sono concentrate sugli atti amministrativi e sugli interventi effettuati nell’ex cava da tre anni a questa parte, segnalando alla Procura un’illegittimità dovuta al fatto che la zona interessata dall’operazione di edilizia residenziale, in base al vigente Piano regolatore generale, è a destinazione agricola, soprattutto, e che comunque ma si concilierebbe con un uso abitativo degli immobili all’interno dell’area di una cava dismessa.

Il sostituto Capasso, sulla base delle risultanze investigative del Nipaf, ha ipotizzato il reato di lottizzazione abusiva determinata dal frazionamento dei lotti con annesse distinte unità abitative, per un totale di tre, che compongono villette a schiera di circa 60 metri quadrati ciascuna. Iscritti nel registro degli indagati il dirigente comunale architetto Vincenza Ballerini, il proprietario e il progettista e direttore dei lavori.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti