Colpisce al collo l’ex marito della compagna con l’apribottiglie e rimane a sua volta ferito: due denunce a Formia

La Volante del Commissariato di Formia è intervenuta in zona di Gianola a causa di una violenta lite in famiglia, o meglio a causa di una colluttazione tra un uomo, recentemente separatosi dalla moglie, ed il nuovo convivente della donna. Il sollecito intervento degli uomini della Polizia di Stato ha evitato che la lite degenerasse in tragedia. Infatti nel corso della violenta discussione, l’ex marito è stato ferito dal nuovo compagno della moglie, che ha afferrato un apribottiglie colpendolo al collo. Il personale dell’ambulanza prontamente intervenuto ha provveduto a tamponare la ferita, dalla quale è uscito sangue in abbondanza. Ascoltate le parti e ricostruita la dinamica dei fatti, i due uomini sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria di Cassino per lesioni. Entrambi hanno riportato ferite guaribili entro i dieci giorni.

Sempre nel corso di questo fine settimana, gli agenti del commissariato di Formia, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, predisposti dal questore di Latina Carmine Belfiore, hanno inoltre denunciato tre persone per violazione di un precedente foglio di via. Il personale della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato, impegnata nell’attività di prevenzione e repressione dei furti in abitazione, ha identificato i tre individui in una zona periferica di Formia. Le tre persone sono state sorprese nei pressi di una zona residenziale senza giustificato motivo ed incuranti del precedente provvedimento di divieto di ritorno che le aveva colpite circa due anni fa. Le persone in argomento sono state sottoposte a perquisizione personale con esito negativo e sono state quindi deferite all’Autorità giudiziaria. Nei loro confronti verrà proposto un provvedimento di tipo cautelare di competenza indirizzato alla Questura di provenienza.

Durante i controlli della movida, a Largo Paone, infine sono stati identificati numerosi giovani e tra questi un gruppo particolarmente vivace che si era evidenziato all’attenzione degli agenti operanti. Tra questi vi era un ventenne in stato di particolare alterazione psicomotoria, il quale è stato trovato in possesso di 4,7 grammi di hascisc posti immediatamente sotto sequestro. Il ragazzo è stato segnalato alla Prefettura di Latina, come previsto dalla normativa.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti