Aprilia, Open Club Day all’Ex Mattatoio: sabato 3 febbraio il concerto di Daniele Coccia

Porte aperte sabato all’Ex Mattatoio di Aprilia. Lo spazio culturale di via Cattaneo, gestito dall’Associazione Arci La Freccia, aderisce all’Open Club Day con il live di Daniele Coccia  Paifelman. Sabato 3 febbraio in tutta Europa è in programma la prima edizione dell’Open Club Day, una giornata durante la quale oltre 80 live club di 10 paesi diversi apriranno contemporaneamente le porte al pubblico fuori dagli orari di normale esibizione artistica. In questo modo verrà svelato il lavoro dietro le quinte di un concerto dal vivo, il delicato meccanismo del lavoro e delle professioni che ne consentono la realizzazione. Perciò il circolo (che ha aderito all’iniziativa) aprirà eccezionalmente a partire dalle 19.30, per far conoscere agli interessati l’organizzazione di un live.

Artista di punta della serata sarà il poliedrico e instancabile Daniele Coccia Paifelman, già autore, cantante e fondatore de Il Muro del Canto, Surgery e Montelupo; vincitore nel 2017 del premio al Mei come miglior cantante indipendente italiano. Daniele nasce a Roma nel 1978, muovi a primi passi nella musica nel 2003 dedicandosi al canto, alla scrittura dei testi e parallelamente alla poesia. Fondatore nel 2000 dei Surgery registra con la band sei album e collabora con Donatella Rettore, Combichrist, Lenny Dee, Nachtmarh, Sebastian Komor, Soman e molti altri. Nel 2010 Coccia fonda Il Muro del Canto, band folk-rock che ha dato alle stampe tre album: L’Ammazzasette, Ancora Ridi e Fiore de Niente. Il Muro del Canto vanta più di trecento concerti in tutta Italia e collabora con Assalti Frontali, Foja, Colle der Fomento e Piotta.

Nel 2016 Daniele Coccia pubblica il suo primo libro di poesie “Resistenza da Camera” e prende in adozione anche il cognome della madre “Paifelman”, poi nell’ottobre 2017 dà alle stampe “Il Cielo di sotto”: un album d’inediti prodotto da “La Zona/La Grande Onda” presentato in anteprima al Monk di Roma. Le canzoni de il “Il cielo di sotto” sanciscono il ritorno alla lingua Italiana per l’autore romano, dopo tre album in dialetto romano con il Muro del Canto. Vengono scritte insieme ad Eric Caldironi, fra il 2014 e il 2017. I testi letterari, non scontati e derivativi, affrontano la vita, la morte e l’amore, attraverso numerose metafore, ispirate al mondo bellico. Un disco che prende le distanze dall’attualità, che guarda spesso alla scuola dei grandi cantautori Italiani. Su tutti Fabrizio De Andrè ma anche Paolo Conte, Luigi Tenco e Piero Ciampi. Numerose anche le influenze oscure, di matrice folk a stelle e strisce.

Ad aprire la serata sarà Leonardo Angelucci (Leo Wolf), chitarrista e cantante della provincia di Roma, fondatore dei “Black Butterfly” e della folk prog band “Lateral Blast”, con le quali ha prodotto tre dischi, suonato in tantissimi palchi e club italiani ed esteri, ottenuto importanti riconoscimenti, ora alle prese con il suo primo lavoro solista, di stampo cantautorale ma con una verve rock. Produttore, organizzatore di eventi, speaker radiofonico e tecnico del suono, ha pubblicato “Contemporaneamente”, il suo primo ep solista, a maggio 2017. Dopo la realizzazione di tre videoclip estratti dall’ep e tanti concerti durante l’estate, aperture importanti (Coez, Giorgio Canali, Leo Pari, Daniele Coccia, Roberto Billi) e riconoscimenti (fra cui la vittoria del contest Mei su Lucio Battisti, del contest “Indie al ponte” a Perugia, suonando per due serate a Faenza e del Roma Videoclip 2017 con il premio del pubblico per il videoclip di “Capigliatura”), si appresta ad entrare in studio per realizzare il suo primo album.

Ingresso 3 euro per i soci Arci

Il programma della serata:

ORE 19.15 – Apertura porte Open Club Day

ORE 22.00 – Leonardo Angelucci live

A SEGUIRE – Daniele Coccia Paifelman live

INFO

Per vedere il video e ascoltare il secondo singolo “Il Cielo di Sotto”
https://www.youtube.com/watch?v=nWVoo-pCdPk

Per vedere il video e ascoltare il primo singolo “Verso te”:
https://www.youtube.com/watch?v=mbLnr7C53tQ

LE VOSTRE OPINIONI

commenti