Sezze, in vista delle elezioni, le opposizioni chiedono il sorteggio degli scrutatori

I due gruppi che costituiscono l’opposizione a Sezze, Biancoleone e SBC, convergono su una richiesta che concerne la scelta degli scrutatori in vista della prossima tornata elettorale del 4 marzo. Per di Palma e Moraldo in particolare, si tratta di un remake della battaglia sostenuta invano anche prima delle amministrative dello scorso giugno.
Domenica 4 Marzo, si voterà per il rinnovo della camera, del senato e del consiglio regionale; in questo contesto un ruolo fondamentale è quello che attiene agli scrutatori che nei seggi elettorali sono chiamati a garantire il regolare svolgimento delle elezioni. E’ dunque imprescindibile la preventiva nomina del personale ( retribuito) che dovrà comporre il seggio elettorale per l’ espletamento delle elezioni.
Lo scrutatore partecipa alla costituzione del seggio, e durante la consultazione si occupa di gestire le operazioni di voto, nonché di assistere il presidente e il segretario nello svolgimento delle loro funzioni: chiusa la consultazione, lo scrutatore partecipa allo spoglio, e al conteggio dei voti, e nell’ esercizio delle proprie funzioni, si considera infine ad ogni effetto di legge, pubblico ufficiale.
La selezione degli scrutatori di seggio, avviene tra gi iscritti all’ Albo Unico degli Scrutatori, depositato presso l’ ufficio elettorale del comune , il quale contiene la lista delle persone idonee a ricoprire tale incarico, ( più di 2000 iscritti).
Gli scrutatori ed i supplenti, vengono nominati in occasione di ogni consultazione elettorale, dalla Commissione Elettorale Comunale,  che dovrà selezionare in pubblica adunanza i nominativi degli scrutatori dal predetto Albo Unico Degli Scrutatori, ma questo non esclude che gli stessi possano fare ricorso al sorteggio.
Segnaliamo come la tendenza di molti comuni sia in primo luogo volta a dare precedenza a studenti, disoccupati e iscritti nei centri per l’ impiego, come quello di affidarsi al sorteggio per rendere la scelta il più imparziale possibile  e scevra da favoritismi.
Questa opposizione da tempo propone di tornare al sorteggio, ma anche in questo caso la maggioranza del nostro comune preferisce non aprirsi ad un confronto sul tema , e si vuol procedere, come sempre, nella spartizione dei nominativi degli scrutatori: allora chiediamo a tutti i cittadini di partecipare in occasione della Commissione elettorale del Comune per vedere come andrà a finire anche questa volta. Se questa maggioranza politica, come afferma, vuole dimostrare discontinuità con il passato, forse è il momento giusto di dare un primo segnale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti