Impiantistica, oratori e grandi eventi: il “veicolo Sport” secondo Andrea Marchiella

Andrea Marchiella

Andrea Marchiella affronta la nuova avventura della candidatura al consiglio regionale partendo dallo sport, un ambito dello sport particolarmente a cuore all’esponente di Fratelli d’Italia, consigliere comunale a Latina. Il suo programma, finalizzato alla valorizzazione e al rilancio del territorio provinciale, si sviluppa in due direzioni per tale argomento: l’impiantistica e gli eventi. Sul primo fronte le risposte sono a portata di mano: “Mi prenderò carico di portare alla Pisana tutte le problematiche relative alle carenze strutturali e all’esigenza di innovazione e abbassamento dei costi: oltre agli interventi per la riqualificazione, inserirò in bilancio le risorse necessarie per l’installazione di pannelli fotovoltaici e luci a led. I primi miglioreranno la fruibilità dei locali e degli spogliatoi con acqua calda e riscaldamenti, i secondi favoriranno il ricorso all’energia sostenibile consentendo alle società di ridurre le spese e di investire maggiormente nel sociale. E’ attraverso tali passi che si trasmette un diverso impulso allo sport, inteso come veicolo in grado di indirizzare le nuove generazioni: l’impiantistica sostiene le associazioni, queste ultime contribuiscono a togliere i ragazzi dalla strada diffondendo i valori dello stare insieme e del rispetto del prossimo”. La valenza sociale di questo ambito è ancora più evidenziata dalla funzione degli oratori, centri di riferimento per la crescita e l’educazione dei ragazzi: “Per esperienza personale reputo queste strutture fondamentali per la formazione degli uomini di domani. A tal proposito intendo mettere a disposizione dei fondi regionali per la riqualificazione degli spazi adiacenti alle chiese. Mi impegnerò per lavorare in sinergia con la Diocesi, le finalità sociali degli oratori non devono più essere trascurate”.

GRANDI EVENTI: DAL “SEI NAZIONI” FEMMINILE AL GIRO D’ITALIA

Questo argomento si allinea alla perfezione al secondo tema, quello degli eventi. Prendendo spunto da un’altra esperienza vissuta sul campo da Marchiella: “A Latina ho organizzato la Parish Cup, il torneo delle parrocchie. Sono intenzionato a riproporla sull’intero territorio e in versione invernale, per permettere che tante realtà possano entrare a contatto”. Un capitolo a parte meritano i grandi eventi, quelli capaci di innescare dinamiche sorprendenti per il turismo e non solo: “Appena arriverò in Regione mi batterò per organizzare in provincia il “Sei Nazioni Femminile” di rugby, una manifestazione dall’enorme seguito, in grado di attirare in media 15mila persone, molte delle quali dall’estero. Mi piacerebbe poi rivedere in terra pontina il Giro d’Italia, assente dal 1992. Senza parlare dei campionati mondiali giovanili di svariate discipline, come atletica leggera o scherma: la vocazione del nostro territorio per lo sport è testimoniata da un passato troppo lontano, sarà il caso di rinfrescarci la memoria e ripartire da queste iniziative per tornare sulla ribalta mediatica, economica e turistica della regione e della stessa nazione!”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti