Latina, la Procura al Marconi per l’Alternanza scuola lavoro.Via ai processi informatici

Il Procuratore Capo, Andrea De Gasperis e Luigia Spinelli, Sostituto Procuratore, questa mattina hanno incontrato gli alunni dell’Istituto Marconi di Latina per parlare del progetto di alternanza scuola lavoro che li vede protagonisti. La Preside Ester Scarabello nel salutare gli ospiti spiega ai ragazzi l’importanza del progetto, a cui hanno lavorato i proff. Cosetta Lorello, referente Alternanza Scuola Lavoro ( ASL) e Lorenzo Balzamo referente proprio del progetto “Marconi in Procura” e nato quindi, dice la preside, da un’esigenza di territorio che dà la possibilità agli studenti di avere un rapporto con una istituzione importante.

Il procuratore ha quindi spiegato l’organizzazione del sistema giudiziario e ha sensibilizzato i ragazzi sulle regole da seguire e la dovuta riservatezza che in questo campo non solo è necessaria, ma fondamentale. Quindi ecco le attività a cui lavorerete, ha detto rivolto ai ragazzi. E quindi, digitalizzazione dei documenti dei fascicoli che vengono inseriti al termine della fase istruttoria; inserimento nel sistema di archiviazione documentale TIAP del Ministero; inserimento di informazioni relative a notizie di reati contro ignoti; gestione della rendicontazione e pagamento delle spese correlate alla fase istruttoria e non.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteContrasto ai furti, scatta il foglio di via da Gaeta per due pregiudicati
Articolo successivoImpiantistica, oratori e grandi eventi: il “veicolo Sport” secondo Andrea Marchiella
Mariassunta D'Alessio
Giornalista, scrittrice e blogger. Anni di giornalismo alle spalle, prima in città nei due quotidiani più importanti e poi a Roma per 20 anni e più, negli uffici stampa dei Ministri dell'Economia e Finanze e dell'Istruzione, Università e Ricerca. Fino a dirigere negli ultimi anni, Researchitaly, il portale della Ricerca Internazionale. Un'esperienza unica che l'ha portata a vincere anche importanti premi di giornalismo. Ora il suo occhio da cronista oltre che continuare a dirigersi verso cronache nazionali, per affezione torna a curarsi anche della città in cui vive. Si occupa di Pari opportunità praticamente da sempre. Ha scritto libri e realizzato interviste a donne importanti, come Rita Levi Montalcini ( a cui ha fatto la sua ultima intervista-testamento prima di morire), Margherita Hack e tante altre, scienziate e non.