Latina, Celentano fa il pieno all’hotel Europa. La ricetta della dottoressa per guarire la Regione

Carla Amici PD Elezioni 2018

E’ avvenuta ieri in una sala gremita dell’Hotel Europa di Latina la presentazione ufficiale della candidatura alla Regione Lazio di Matilde Celentano, consigliere comunale di Latina di Fratelli d’Italia.

Celentano, che in questi giorni sta girando la provincia di Latina per incontrare i cittadini, ha voluto raccontare la sua esperienza da consigliere comunale per spiegare ai presenti, attraverso le mozioni presentate, la sua idea di fare politica.

Matilde Celentano, medico chirurgo specializzato in medicina fisica e riabilitativa e Dirigente medico della Asl di Latina, da anni si occupa del settore socio sanitario, sull’intero territorio provinciale.

E’ abituata, visto il suo lavoro, a mettere le persone al centro di tutto ed è per questo che nella sua esperienza all’interno dell’assise cittadina, ha presentato mozioni (tutte peraltro approvate all’unanimità) rivolte alla tutela dei più deboli.

A cominciare da quella presentata per l’istituzione del Disability Manager, una figura professionale che, all’interno delle pubbliche amministrazioni si occupa di raccogliere le istanze dei cittadini disabili e delle loro famiglie per veicolarli verso i servizi pubblici esistenti, per limitare al massimo ogni forma di discriminazione.

Altra mozione presentata quella per i Peba, i Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche, per non dimenticare la mozione presentata per l’installazione, in punti strategici della città, dei defibrillatori per agevolare gli interventi di primo soccorso.

Ed è proprio sulla sanità che è stato incentrato il suo intervento di ieri e soprattutto sulla situazione drammatica del pronto soccorso del Santa Maria Goretti che è ormai al collasso. Matilde Celentano ha sottolineato che l’80% del budget della Regione Lazio è destinato proprio alla sanità e che non è accettabile che tra punti di primo intervento chiusi e posti letti dimezzati Latina e la sua provincia non riescano a fornire un’assistenza dignitosa ai propri cittadini che, soprattutto nei casi più urgenti e gravi, devono essere trasferiti a Roma. La Celentano, sottolineando la politica fallimentare di Zingaretti ha poi voluto spiegare il perché della sua candidatura alle regionali.

“Quando mi è stata prospettata la candidatura alla Regione, e di questo ringrazio Nicola Calandrini che ha creduto in me e che ha voluto dare spazio alle donne – ha affermato la dottoressa Matilde Celentano – mi sono posta delle domande. Cosa può fare una professionista come me per il nostro territorio se eletta? Quale valore aggiunto sarei in grado di portare alla provincia di Latina? E la risposta – ha spiegato- è stata una sola: arrivare in Regione per riuscire ad intercettare e sfruttare tutte le risorse messe a disposizione dall’Ente per il nostro territorio che è un territorio da risollevare, sotto tutti gli aspetti ad iniziare da quello economico (per ridare speranza ai cittadini e soprattutto ai nostri giovani) passando per quello della sanità”.

 I giovani, poi, sono stati l’altro tema su cui ha voluto incentrare il suo intervento Matilde Celentano,  ai quali la politica deve iniziare a dare risposte più concrete e più idonee rispetto a quanto fatto finora.

“Il lavoro, che deve tornare ad essere protagonista nella nostra provincia – ha affermato Celentano – si può creare solo attraverso l’attuazione di progetti concreti e seri, tanto per i giovani quanto per i tanti cittadini che hanno perso il lavoro a causa della drammatica crisi economica che ha colpito il nostro Paese e di cui ancora avvertiamo gli strascichi anche in provincia”.

 Poi un breve accenno al suo programma elettorale fatto di proposte concrete su temi come: sanità e welfare perché il cittadino va tutelato sotto ogni aspetto (inclusione sociale, contrasto alla povertà, ma anche tutela alle giovani coppie e della genitorialità, tutela dei disabili e degli anziani con la promozione dell’invecchiamento attivo); sicurezza e ordine pubblico e la cultura da cui si deve partire per avere una società giusta ed equilibrata.

“La Regione – ha spiegato nel suo intervento conclusivo Matilde Celentano – deve ripartire, in coordinamento con le amministrazioni locali, dai bisogni delle persone smettendo di considerarle numeri da ridurre e iniziando, invece, a trattarle come cittadini a cui migliorare la quotidianità e la vita”.

 La campagna elettorale di Matilde Celentano continuerà anche nei prossimi giorni con numerosi incontri che si possono seguire sulla pagina Facebook Matilde Celentano oppure sul sito http://matildecelentano.com/

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

Celentano Fratelli d'Italia Elezioni 2018