Produce atti falsi per continuare ad usare l’auto sequestrata, terracinese denunciato dai carabinieri di M.S.Biagio

I carabinieri di Monte San Biagio, a conclusione di specifica attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà per i reati di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procecimento amministrativo e falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, un 43enne residente a Terracina. L’uomo – al quale il 7 aprile 2017 il Commissariato di Polizia di Terracina aveva sequestrato l’autovettura e ritirato la relativa carta di circolazione – allo scopo di eludere le verifiche dei carabinieri, che il 10 febbraio scorso lo avevano sottoposto ad un controllo mentre viaggiava alla guida della stessa autovettura, aveva esibito loro una denuncia di smarrimento del documento di circolazione, ottenuta surrettiziamente e tramite false attestazioni.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti