Latina, il canto popolare fa tappa ad Opera Prima Teatro con “Canti e discanti”

Il filosofo tedesco Herder sosteneva che lo spirito di un popolo si manifesta attraverso il canto popolare e che l’umanità stessa sia una sorta di “sinfonia di voci”, un “concerto polifonico”. Da questo assunto partono anche Gabriella Aiello, Isabella Mangani e Stefano Donegà che sabato 24 febbraio, alle ore 21, saranno protagonisti presso Opera Prima Teatro con “Canti e discanti”.

Prosegue dunque con un concerto la XI edizione della rassegna “Emergenze e Dintorni della scena”, organizzata dall’Associazione culturale Opera Prima con la direzione artistica di Agnese Chiara D’Apuzzo e Zahira Silvestri in collaborazione con ATCL, MIBACT, e Regione Lazio per la Cultura, a cui farà da corollario una lezione/seminario di canto che si svolgerà sempre sabato 24 febbraio nei locali di Via dei Cappuccini 76, dalle ore 10,30 alle ore 17,30 e che si concluderà con una piccola performance dei partecipanti durante il concerto serale.

L’essenza del canto popolare è rappresentata dai racconti tramandati di voce in voce, da nonna a nipote, da padre in figlio, da regione a regione e così questi canti hanno percorso chilometri e accompagnato di volta in volta funzioni di tipo primario: piangere un morto, conciliare il sonno, chiedere una grazia, accompagnare il lavoro o protestare per il lavoro. L’anno è scandito da momenti rituali forti, in perfetta armonia con il ritmo della natura dove
la spiritualità contadina viveva e vive ancora il sincretismo con riti e miti del precristianesimo.

Un percorso, dunque, attraverso momenti e sentimenti che hanno animato da sempre la civiltà contadina: spiritualità, lavoro, morte e nascita, la partenza, la festa seguendo idealmente un calendario che abbraccia i momenti importanti di questa grande cultura. Gabriella Aiello, alla voce, tamburi e cornice, Isabella Mangani, alla voce e Stefano Donegà, alla chitarra classica, chitarra battente e voce, ripercorreranno questi momenti attraverso la riproposta di canti della nostra tradizione orale, talvolta nella loro forma più pura ed essenziale ovvero per voce sola o polifonia tradizionale e talvolta rielaborati con l’apporto di
strumenti.

Il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro. Per info sul costo del seminario e/o prenotazioni è possibile contattare i seguenti recapiti telefonici: 347.3863742 – 392.0207982 – 347.7179808; oppure la mail muni2000@libero.it. Fb: OperaPrima Teatro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti