Le aziende pontine e il boom dietro la crisi, al Vittorio Veneto un’indagine sull’economia in controtendenza

Prendete un campione di ragazzi formidabili. E poi un altro di aziende perfettibili. Mescolate un po’, e se riuscite provate a metterli insieme, almeno per una mattinata, almeno per un esperimento.

Si è sviluppato da una felicissima intuizione il progetto che, sabato prossimo all’istituto “Vittorio Veneto – Salvemini” vedrà la propria conclusione con il convegno “Nate dalla crisi”. Ideato, sviluppato e promosso interamente dai ragazzi della scuola che rappresenta la storia di Latina, il progetto “Le imprese pontine nate nel pieno della crisi ai giorni nostri” è un’indagine molto accurata sul tessuto economico della nostra provincia, in particolar modo riferita ai processi che si sono innescati dopo la crisi del 2008. “Abbiamo intervistato 310 imprese sul territorio pontino nate dopo la crisi del 2008 – spiegano gli studenti in una brochure di presentazione dell’evento conclusivo -. Abbiamo scoperto che il 92,3% di esse si è autofinanziato, quasi il 50% è disposto ad una collaborazione con altre imprese e solamente il 32,5% conosce il registro nazionale di Alternanza Scuola Lavoro”.

Il tema verrà discusso approfonditamente nel convegno che si svolgerà, a partire dalle ore 9, nell’aula magna dell’Istituto Tecnico “Vittorio Veneto – Salvemini”  in Viale Mazzini, a Latina. Si diceva, la fine di un percorso. Perché il progetto, nell’ambito delle attività di Alternanza Scuola Lavoro, è stato svolto interamente dagli studenti negli anni scolastici 2016/2017 e 2017/2018 con il patrocinio della Camera di Commercio di Latina ed è fondato su un’indagine statistica svolta nel territorio pontino per analizzare cosa ha spinto gli imprenditori ad avviare un’attività economica durante una crisi così dura e selettiva come quella del 2008. Il convegno di sabato sarà l’occasione giusta per illustrare e commentare i risultati dello studio, e non poteva che essere curato interamente dagli stessi ragazzi che hanno condotto l’indagine, in particolare con focus sull’avvio dell’impresa, sulle collaborazioni tra imprese, sull’innovazione nei mercati, sui fabbisogni delle figure professionali e sul delicato rapporto tra le imprese e l’Alternanza Scuola Lavoro.

In sala, insieme ai docenti e al dirigente scolastico Maurizio Trani, la testimonianza dei tanti imprenditori che sono stati intervistati dai ragazzi. Tra gli ospiti, anche i rappresentanti della Camera di Commercio di Latina, Ente con il quale l’Istituto ha collaborato sin dall’inizio della fase progettuale dell’attività di Alternanza Scuola Lavoro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti