Gestire beni comuni urbani di Latina, disponibili i moduli per l’amministrazione condivisa

Cristina Leggio

Ha ufficialmente inizio la fase di sperimentazione del percorso di Amministrazione condivisa a Latina.

“A partire da oggi – spiega l’Assessora alla Città Internazionale, Politiche Giovanili, Partecipazione e Smart City Cristina Leggio – i cittadini attivi sono invitati a presentare all’Ufficio per l’Amministrazione condivisa le loro proposte, anche in forma ancora da dettagliare. Questa prima ricognizione delle opportunità di collaborazione sarà utile all’Amministrazione per individuare i settori maggiormente interessati e dai quali fare quindi partire i primi laboratori civici”.

“Con il modulo di proposta di patto di collaborazione – aggiunge il Consigliere comunale Emanuele Di Russo, con mandato a “Democrazia partecipata e gestione condivisa dei beni comuni” – i cittadini potranno comunicare in modo strutturato le loro aree di interesse e le azioni di cura che vorranno mettere a disposizione della comunità. In questa fase di avvio delle collaborazioni tra cittadini e Amministrazione, tale format permetterà di valutare insieme le priorità su cui intervenire e di condividere la conoscenza sulle risorse e le azioni possibili, con una ricaduta di responsabilizzazione reciproca”.

Da oggi è dunque possibile inviare le proposte di Patto di collaborazione compilando l’apposito modulo pubblicato sul sito web del Comune, nell’area “Partecipazione e Beni Comuni”. Il modulo può essere spedito online all’indirizzo di posta elettronica partecipazione@comune.latina.it, oppure può essere recapitato a mano presso l’Ufficio per l’Amministrazione condivisa, in Piazza del Popolo 1, chiamando prima il numero 0773 652477 per prendere appuntamento. Il modulo va compilato in tutti i suoi campi e ad esso va allegata la copia di un documento di identità del proponente. Nel caso il proponente sia un gruppo informale è necessario allegare i nomi di tutti i partecipanti.

A titolo di esempio, possono essere presentate proposte di cura e gestione di piccoli spazi pubblici, piccole aree verdi, elementi di arredo urbano, laboratori e iniziative culturali e/o ricreative, piccoli servizi per la comunità. “A muovere il Regolamento che disciplina la collaborazione tra le cittadine e i cittadini attivi e l’Amministrazione – ricorda Leggio – è lo spirito di sussidiarietà e l’ideale costruzione di capitale sociale su cui fondare un nuovo modello di amministrazione, per l’appunto condivisa. L’ambizione è quella di condividere con tutti e tutte la convinzione che si può essere “complici” nel custodire la bellezza dei luoghi in cui viviamo e la purezza del nostro vivere insieme”.

Per ulteriori informazioni o per avere sostegno nella compilazione del modulo si può scrivere all’indirizzo partecipazione@comune.latina.it

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti