Cisterna, indetto lutto cittadino. Le parole del commissario straordinario Ferrara Minolfi

Monica Ferrara Minolfi

In riferimento al dramma che si è consumato ieri a Cisterna di Latina con l’uccisione di Alessia (13 anni) e di Martina (7 anni) per mano del genitore Luigi Capasso che con la stessa arma da fuoco aveva prima ferito gravemente la moglie Antonietta Gargiulo e poi si è tolto la vita, il Commissario Straordinario del Comune di Cisterna di Latina, Monica Ferrara Minolfi, con una dichiarazione, ha voluto interpretare lo sgomento e il dolore della comunità cisternese e ha annunciato l’indizione del lutto cittadino in occasione dello svolgimento dei funerali delle bambine. “Ho preferito il silenzio alle parole. Ho lasciato il posto alla preghiera e alla riflessione nel momento di forte dolore della comunità rappresentata. Oggi Cisterna di Latina si sveglia incredula e soprattutto affranta. Nei visi di tutti i cittadini è scolpita la commozione di una intera comunità fortemente segnata dal dolore. Eravamo tutti fiduciosi e speravamo in un epilogo diverso specie per le due vittime innocenti di questa dolorosa tragedia per la città di Cisterna di Latina. Il pensiero oggi va alla mamma dei due piccoli angeli e mi stringo al dolore dei familiari e a quanti hanno conosciuto questa giovane famiglia. In concomitanza con i funerali sarà proclamato il lutto cittadino in segno di rispetto e di riflessione per quanto accaduto e che ha sconvolto un’intera comunità”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti