Latina, donna malmenata e minacciata di morte mentre allattava il figlio: arrestato il convivente

Un nigeriano di 38 anni è stato arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia. L’uomo, che aveva già colpito al volto la sua convivente mentre stava allattando il figlio di pochi mesi e l’aveva minacciata di morte, ha continuato la sua condotta aggressiva anche davanti agli agenti della Volante intervenuti in un’abitazione di Latina Scalo. Ad allertare la Polizia era stata la poveretta che, dopo essere rimasta stordita a seguito di un pugno sferratole dal compagno, era riuscita a fuggire e a comporre il numero del 113. Giunti sul posto gli agenti stavano ascoltando la donna quando all’improvviso è tornato l’uomo, presentandosi a torso nudo e pronunciando frasi sconnesse. Identificato è stato arrestato e condotto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa della direttissima. La donna è stata accompagnata al pronto soccorso e in fase di denuncia ha manifestato timore per la sua incolumità e del figlioletto.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti