Latina, Pef rifiuti. Carnevale: un centesimo di risparmio a famiglia. I dubbi di Zuliani su accantonamenti Rida

Roberto Lessio

Approvato oggi a maggioranza in Consiglio comunale il Piano economico-finanziario del servizio di igiene urbana della città di Latina che costerà 25milioni e 870mila euro. L’assessore all’ambiente Roberto Lessio, nel corso del suo intervento per illustrare il documento, ha detto che il risparmio di quest’anno è di 5.000 euro e che comunque il nuovo servizio affidato all’azienda speciale Abc sta migliorando: “La differenziata a metà febbraio è salita al 24% e arriveremo presto al 40%; a breve sarà aperta l’isola ecologica di via Massaro mentre continua a portare benefici il servizio di isole ecologiche itineranti”. In merito alla diminuzione dei costi di 5.000 euro, il consigliere di opposizione Massimiliano Carnevale ha fatto notare che detta somma ripartita per le utenze corrisponde a 0,01 euro a famiglia: “Praticamente il nulla”.

La consigliera dem Nicoletta Zuliani, nel corso del suo intervento, ha spiegato di aver confrontato i Pef degli ultimi due anni e di essersi accorta che la casella dello scostamento relativo agli accantonamenti per il contenzioso Rida Ambiente, due milioni e mezzo in tutto, risulta vuota: “Che fine hanno fatto questi soldi? Sono stati spesi per pagare i costi del servizio che evidentemente si discostavano dalle previsioni? Oggi viene indicato un accantonamento di 600mila euro…”

L’assessore al Bilancio Giulio Capirci, da parte sua, ha detto che risolto l’”incidente” con la Provincia per quanto riguarda l’aliquota Tefa la Tari potrà scendere del 2% per le utenze private e commerciali: “Non è molto ma è un segnale”, ha commentato. “Un segnale inconsistente – ha ribattuto il consigliere Matteo Adinolfi della Lega -, vista la crisi economica le attività commerciali e le famiglie”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti