Roccagorga e Maenza unite dal progetto “No Razzismo, Sì Cultura”, la presentazione al teatro

XIV Settimana contro il Razzismo 2018, i Comuni di Roccagorga e Maenza alla campagna internazionale con il progetto “No Razzismo, Sì Cultura” che sarà presentato venerdì, 23 marzo, alle 9.30 presso il teatro comunale di Roccagorga.

Elaborato da Andrea Dell’Omo, il programma prevede diverse tappe e coinvolge anche i ragazzi dell’istituto comprensivo “Anna Frank”, diretto dalla preside Carolina Gargiulo. Il progetto punta alla partecipazione dell’intera popolazione scolastica del comprensorio e al maggior numero delle associazioni che operano sul territorio nel campo culturale e del volontariato al fine di una maggiore sensibilizzazione verso i temi dell’accoglienza e verso la promozione culturale multietnica.

“L’iniziativa – spiegano gli organizzatori – nasce dalla necessità di dare risposte concrete ad un tema che, grazie a false comunicazioni e alla poca chiarezza nella gestione di alcune attività di integrazione, in questi anni ha portato la maggioranza dei cittadini italiani ad assumere un atteggiamento razzista e, nelle peggiori situazioni, aggressivo nei confronti di donne e uomini di cultura, credo e sesso diverso. Le Amministrazioni, con una serie di attività collegate tra loro, che spaziano in tutti gli ambiti della vita quotidiana, hanno prefissato tre obiettivi generali, facilmente individuabili nelle seguenti macro-aree a) combattere la “cattiva informazione” b) diffondere la cultura della conoscenza e del confronto quale modello di sviluppo per il territorio c) migliorare le condizioni di vita della Comunità attraverso sinergie e collaborazioni tra cittadini stranieri ed italiani. Nello specifico il progetto ‘No Razzismo, Si Cultura’ vuole avviare una campagna di comunicazione positiva sui valori della conoscenza e del rispetto, contrastando le molte fake news di cui ormai i molti social network sono pieni, avviare momenti laboratoriali nell’Istituto Comprensivo per creare i cittadini di domani immuni alla discriminazione, creare una manifestazione sul tema dell’integrazione, della legalità e del rispetto del prossimo nel cuore dei Lepini”.

All’evento di venerdì prenderanno parte i sindaci Carla Amici e Claudio Sperduti, la preside Gargiulo, rappresentanti dell’associazionismo. Moderatore sarà Paolo Sarandrea, direttore di LatinaCorriere.it.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti