Latina, assunzioni in Comune senza avviso di mobilità. In commissione le politiche occupazionali

Massimiliano Colazingari

E’ indetta per domani, mercoledì 28 marzo, alle 11.30 la commissione consiliare Affari istituzionali del Comune di Latina, presieduta da Massimiliano Colazingari, con all’ordine del giorno l’audizione dell’assessore Maria Paola Briganti in merito alle politiche occupazionali dell’ente. Un argomento che, peraltro, è tornato di attualità con la pubblicazione all’albo pretorio di recenti assunzioni, in particolare di un istruttore contabile e di due istruttori direttivi amministrativi, attingendo alle graduatorie dei Comuni di Pomezia e Sezze.

Una procedura poco trasparente, per la consigliera dem Nicoletta Zuliani che nel corso della seduta di Consiglio dell’8 marzo scorso aveva lamentato il fatto che il Comune di Latina molto spesso ometteva la ricerca di personale attraverso avviso pubblico andando a “pescare” direttamente nelle graduatorie dei Comuni senza che fosse noto il criterio di scelta.

Il Comune – secondo la consigliere – avrebbe dovuto fare ricorso per attingere alle graduatorie inevase degli altri entri al portale governativo www.monitoraggiograduatorie.gov.it. “Ma si scopre – aveva attaccato durante il Consiglio – che questo portale governativo all’occorrenza risultava hackerato. Proprio così, lo dicono gli atti amministrativi di luglio, settembre e novembre 2017, relativi a sei/sette assunzioni”.

Una seduta di Consiglio particolarmente “esplosiva”, indetta per il bilancio 2018 ma nel corso della quale però i diversi gruppi di opposizione avevano finito con l’affondare la lama proprio sul tema del personale essendo appena venuto fuori il caso Borrelli.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti