Operazione antiterrorismo tra Roma e Latina, arrestati jihadisti legati all’attentatore di Berlino Anis Amri

Vasta operazione antiterrorismo condotta dalla Polizia di Stato tra Roma e Latina.

I poliziotti della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione assieme a quelli delle Digos di Roma e Latina stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque soggetti, riconducibili alla rete di relazioni intrattenute in Italia dal terrorista Anis Amri, l’attentatore di Berlino, per i reati di “addestramento e attività con finalità di terrorismo internazionale” nonché “associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione di documenti ed al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.

Tra gli arrestati un cittadino tunisino, gravitante a Latina, il quale avrebbe dovuto procurare falsi documenti di identità ad Anis Amri, per permettergli di lasciare l’Italia e recarsi all’estero.

I poliziotti stanno inoltre eseguendo varie perquisizioni locali nelle province di Latina, Roma, Caserta, Napoli, Matera e Viterbo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti