Il Latina incanta ma spreca, contro l’Albalonga è un 1-1 pieno di rimpianti

Tanti rimpianti per il Latina nel recupero della 27esima giornata, disputato in un assolato Francioni al cospetto dell’Albalonga secondo della classe. Un primo tempo spumeggiante, culminato con la rete dell’ottimo Scibilia, una ripresa giocata senza particolari affanni e con due occasionissime gettate al vento non sono bastati ai nerazzurri per avere ragione degli ospiti, usciti indenni grazie a una travolgente giocata del loro trascinatore Corsetti. La rincorsa al podio si complica, la squadra di Pascucci raggiunge quota 52, a due lunghezze dal Trastevere quarto e a 4 dall’Atletico terzo.

PRIMO TEMPO
Con Olivera confinato in tribuna e Palazzo “retrocesso” in panchina, il Latina tenta subito l’assalto costruendo un’occasione già nella prima azione del match: Tribuzzi dalla destra crossa sul secondo palo, accorre Scibilia che calcia di poco alto. Due minuti l’Albalonga replica con un affondo di Sabatini neutralizzato da Maltempi in uscita. Segue una lunga fase di equilibrio, interrotta solo al 24’ da una pennellata di Cittadino raccolta sotto porta da Cossentino ma spedita alta. Due giri di lancette e ci riprova Tribuzzi dalla destra: il suo cross viene smanacciato da Frasca e finisce sui piedi di Cittadino che però spedisce al lato da posizione invitantissima. Alla mezzora il gol nerazzurro: Cittadino dalla trequarti mette in mezzo per Iadaresta, il cui stacco aereo permette di anticipare il portiere in uscita; la palla rimbalza in area piccola e viene ribadita in rete da Scibilia. Al 34’ il solito, scatenato Cittadino sfiora il raddoppio con una bordata dal limite, ispirata da Scibilia, che va a stamparsi sulla parte interna della traversa. La frazione termina senza ulteriori sussulti, davanti ad un pubblico decisamente soddisfatto (e inaspettatamente numeroso, nonostante lo scomodo orario delle 15)

SECONDO TEMPO
La ripresa regala ritmi più blandi e squadre più allungate, ma senza particolari emozioni in zona tiro. Solo al 13’ c’è un lampo del Latina, con Cossentino che incorna su tiro dalla bandierina indirizzando alto d’un soffio. Per il resto i nerazzurri badano molto a contenere la reazione degli ospiti, a dire il vero piuttosto inconsistente. Al 30’, però, l’ottimo Corsetti si inventa un’azione di rimessa saltando tre difensori in velocità e facendo partire un preciso assist per Succi, il cui rasoterra si stampa sul palo e viene raccolto e scaricato in rete da Squerzanti. E’ l’unico vero acuto dell’Albalonga, al quale il Latina risponde con due occasionissime a ridosso del 34’: prima Palazzo innesca un colpo di testa di Iadaresta, neutralizzato da un prodigioso intervento di Frasca; poi lo stesso Iadaresta confeziona una sponda in piena area piccola per Cossentino, indisturbato davanti al portiere ma ipnotizzato dallo stesso con una respinta miracolosa. Mancato il nuovo sorpasso i nerazzurri non trovano più spunti degni di nota e l’Albalonga gestisce conducendo in porto un insperato 1-1.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti