Terracina, via le slot dal bar e avanti i gelati. Il plauso dem

Massimo e Wanda, titolari del Bar Paradiso di Terracina, hanno deciso di eliminare le slot machine dal loro locale per fare spazio all’angolo gelateria. Si tratta di un’iniziativa di responsabilità verso la propria clientela poiché le macchinette trita-soldi sono causa di ludopatie che oltre a creare un danno economico alle famiglie costituiscono un costo sociale per la cura della malattia. Il gesto è stato notato dal gruppo del Partito democratico di Terracina che un anno fa, insieme a tutti gli altri amministratori dem della provincia, hanno dato vita al comitato no slot per portare all’attenzione dei Comuni pontini il problema del fenomeno del gioco d’azzardo proponendo iniziative utili ad abbattere il rischio.

“Un primo passo in linea e in accordo con le nostre idee – ha commentato su Facebook la consigliera dem Valentina Berti, relativamente all’iniziativa di Massimo e Vanda -. Come gruppo consigliare Pd abbiamo lottato affinché venisse adottato un nuovo regolamento per il contrasto del fenomeno del gioco d’azzardo patologico e delle ludopatie. Tale regolamento ovviamente non è retroattivo e riguarda tutte le attività di nuova apertura. Per questo il gesto di questi due commercianti è molto importante e significativo soprattutto per quelle attività nei pressi di luoghi sensibili come le scuole. Quindi vi chiedo (si rivolge ai cittadini, ndr) di sostenere chi sceglie di tutelare la salute pubblica e non soltanto i propri interessi personali. Un buon gelato e due chiacchiere dal vivo sono buone abitudini da recuperare per vivere in pace con se stessi e con gli altri”.

Valentina Berti

LE VOSTRE OPINIONI

commenti