Aprilia, il vicesindaco si dimette. Terzo Polo resta in bilico

I rapporti incrinati tra la maggioranza e il Terzo Polo alla fine hanno avuto la meglio su ogni possibile tentativo di dialogo. Questa mattina il vicesindaco Franco Gabriele ha protocollato una lettera in cui annuncia le sue dimissioni dalla maggioranza di Antonio Terra, rimettendo nelle mani del sindaco le deleghe all’urbanistica e alla gestione del personale. Un divorzio annunciato dopo l’assenza della lista fondata da Domenico D’Alessio all’inaugurazione del point elettorale di via Goito, primo atto della campagna elettorale di Aprilia Civica.
Le dimissioni, giunte poche settimane prima del voto, sono l’epilogo di mesi di tensione, prodotti dall’incapacità dell’esecutivo di recepire anche la minima istanza proposta dal Terzo Polo. Le questioni di urbanistica, soprattutto il progetto Freddindustria accantonato all’improvviso da una maggioranza che prima pareva disposta a recepire il progetto e dopo ostile a qualsiasi istanza del Terzo Polo e i toni duri della risposta al video del candidato sindaco di centrosinistra Giorgio Giusfredi, mal sopportati proprio dal Terzo Atto, sono stati gli ultimi atti di una crescente divergenza, maturata subito dopo le elezioni regionali.
Il vicesindaco lascia Aprilia Civica ed è probabile un avvicinamento proprio con il competitor di Terra Giurgio Giusfredi. La decisione è maturata al termine di una riunione del direttivo del Terzo Polo, lista che ora dovrà decidere se seguire il vicesindaco o restare nella coalizione civica.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti