Campionato Italiano di Fondo e Meeting Nazionale: i risultati delle Fiamme Gialle di Canoa e Canottaggio

Lo scorso fine settimana ha visto impegnate le Fiamme Gialle di Sabaudia sia nella Canoa che nel Canottaggio. Entrambe le squadre hanno partecipato a competizioni di livello Nazionale, lasciando il segno per gli ottimi risultati raggiunti.

La Canoa ha partecipato al Campionato Italiano di Fondo in programma a Mantova, mentre i canottieri sono scesi in acqua a Piediluco (TR) per il primo Meeting Nazionale.

CANOA: Domenica 8 aprile, sulle acque del lago Superiore di Mantova sono stati assegnati i primi Tricolori dell’anno e le Fiamme Gialle, come sempre protagoniste, hanno conquistato tre Titoli di Campione di Italia. A vincere l’oro il K2 Senior di Giulio Dressino e Nicola Ripamonti, il K4 Senior di Alberto Ricchetti, Matteo Torneo, Mauro Crenna e Riccardo Cecchini e il K1 Under 23 di Luca Beccaro.  Importanti medaglie sono state conquistate dalla Sezione Giovanile allenata dai Tecnici Claudio Ghelardini e Stefano Pacchiarini. Rosa Carpita, Serena Di Girolamo, Aurora Ferracci e Giulia Greco, nel K4 Ragazzi Femminile, hanno condotto una gara impeccabile per tutti i 5000 metri del percorso. Solamente sul finale si sono fatte sopraffare dalle avversarie chiudendo in terza posizione. Stesso metallo conquistato dal K4 Junior Maschile di Luca Ghelardini, Francesco Porcelli, Riccardo Tovo e Luca Marin. Sfiora il podio il K4 Under 23 di Alessandro Carollo, Alessio Lorenzetto, Giovanni Riccardi e Thomas Rinaldi.

CANOTTAGGIO: Il primo Meeting Nazionale di Piediluco, disputato sabato 7 e domenica 8 aprile, ha regalato a tutti gli appassionati del remo, gare di altissimo livello. Protagonisti assoluti i canottieri delle Fiamme Gialle. Non tradiscono le aspettative gli atleti della squadra Senior che, sia nella vogata di Punta che in quella di Coppia, ottengono risultati importanti. Regina indiscussa della Coppia Pesi Leggeri Femminile, come per il 2017, è nuovamente Valentina Rodini, vincitrice sia nel singolo che nel doppio.
Nelle due giornate di gare, Luca Rambaldi, prima in singolo e successivamente in doppio, ottiene due primi posti che lo consacrano tra i migliori della specialità di Coppia. Buona la prestazione del rientrante Simone Venier che, dopo un anno lontano dai campi di gara, vince il bronzo nel singolo. Nel taccuino dei risultati gialloverdi, non poteva di certo mancare la zampata dell’esperto Romano Battisti che, in doppio con Giacomo Gentili, conquista la medaglia di bronzo al termine di una gara incerta fino all’ultima palata, risolta solamente al fotofinish. Nella Punta, la presenza della Nazionale rumena ha alzato notevolmente il livello, stravolgendo alcuni risultati alla vigilia dati per certi. Nella gara del due senza e in quella del quattro senza, Domenico Montrone è riuscito a tenere testa agli avversari, conquistando due medaglie d’argento, in entrambi i casi, a ridosso degli equipaggi rumeni vincitori. In luce anche Mario Paonessa che, in quattro senza, conquista il terzo posto con un equipaggio inedito, arrivando a pochi secondi dal quattro senza italiano vice campione del mondo in carica. Le Sezione Giovanile ha ottenuto due medaglie, un oro e un argento. Nella categoria Ragazzi, Matteo Sartori, figlio d’arte, primogenito del Campione Olimpico Alessio Sartori, ha vinto l’oro nel singolo. Un risultato di notevole prestigio valorizzato dai numerosi iscritti nella specialità. Matteo non ha avuto rivali, vincendo di oltre tre secondi sugli avversari.
Ottimo risultato anche per il quattro senza Junior di Christian Sarappa, Andrea Ruggeri, Davide Tovo e Davide Miatello. Con una gara spregiudicata riescono a conquistare la medaglia d’argento ad un secondo dall’oro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti