Latina, il sindaco Coletta eletto vice presidente nazionale del partito Italia in Comune

Damiano Coletta

Il sindaco di Latina Damiano Coletta è stato eletto vicepresidente del neo partito “Italia in Comune” al termine della fase costituente celebrata oggi a Roma. Nei giorni scorsi il primo cittadino del capoluogo pontino, leader di Latina Bene Comune, aveva voluto precisare in occasione della presentazione della sua candidatura alla presidenza della Provincia di Latina, che l’adesione al partito era una scelta individuale che non riguardava Latina Bene Comune e che non contrastava con il movimento civico “perché all’interno di Italia in Comune sono confluite le esperienze amministrative che hanno posto al centro la gestione del bene comune”. Il sindaco aveva poi aggiunto che anche altri esponenti della sua maggioranza stavano intraprendendo lo stesso percorso.

Con la sottoscrizione dell’Atto Costitutivo di Italia in Comune sono stati eletti all’unanimità Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, come presidente, e Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, come Coordinatore nazionale del partito. Al sindaco di Latina è andata la nomina, anche questa all’unanimità di vice presidente. All’unanimità infine è stata eletta tesoriere Rosa Capuozzo, già sindaco di Quarto. 

“Oggi è stato costituito ufficialmente a Roma il partito Italia In Comune – recita una nota stampa -. Si è conclusa la fase Costituente iniziata con la convention di Roma del 3 dicembre all’Opificio Romaeuropa, alla presenza di oltre 400 amministratori provenienti da tutta Italia. Sono stati mesi molto intensi, in cui abbiamo lavorato per definire il simbolo, lo Statuto e la Carta dei Valori. Per Italia In Comune inizia ora una fase politica nuova che accompagnerà gli iscritti all’assemblea nazionale prevista per l’autunno prossimo. Il percorso precongressuale inizia a maggio con un tour di presentazione del partito in tutte le regioni italiane, al fine di unire i sindaci, le liste civiche e tutti i cittadini che si riconoscono nella Carta dei Valori d’Italia In Comune, e di dare avvio alla campagna di adesione ed iscrizione al partito. La prima tappa del tour è prevista in Emilia Romagna, a Parma, per poi proseguire nel Lazio e, successivamente, in tutte le regioni italiane. Italia In Comune si presenterà alle prossime competizioni elettorali con un’offerta politica nuova, in cui le buone pratiche dei sindaci e la competenza amministrativa saranno al centro del programma in fase di costruzione”.

Intanto, domani alle 18, presso la sede di Latina Bene Comune, in corso della Repubblica, si terrà un incontro pubblico tra il segretario del movimento Pietro Gava e Alessandro Cozzolino, segretario del Pd di Latina che come è noto ha scelto di sostenere la candidatura a presidente della provincia del sindaco Coletta in concorrenza con la civica Giada Gervasi, che gode del supporto della Lega, e il dem Carlo Medici, sostenuto dal Pd provinciale, da Forza Italia e Idea sulla base di un accordo istituzionale. All’ordine del giorno dell’evento organizzato da Lbc le prospettive per il territorio e i temi da affrontare con il Pd comunale.

Dunque a Latina si scopre un movimento civico, quello di Lbc, sempre più aperto ai partiti con l’accordo per le provinciali sottoscritto con una parte del Pd, in favore del quale potrebbe avvenire un rimpasto di giunta, e con l’adesione del sindaco e di altri componenti della sua maggioranza al nuovo partito Italia in Comune.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti