Aprilia, grande festa alla Rida Ambiente per l’open day dedicato alle scuole

Può succedere anche questo in Rida Ambiente: che un gruppetto di studenti provenienti dalle scuole elementari e medie di Lanuvio, Grottaferrata e Ariccia, si sfidino a pallone nel piazzale di stoccaggio dell’azienda. E’ successo questa mattina al termine della visita guidata organizzata per il nuovo porte aperte indetto dall’azienda di Aprilia a cui hanno partecipato circa 200 ragazzi.
Arrivati poco dopo le nove del mattino questi sono stati ospitati in un tendone appositamente installato nella zona stoccaggio dove sono stati accolti dai responsabili e tecnici dell’azienda. Questi, tramite video e interventi, hanno spiegato l’evoluzione della Rida Ambiente e il suo attuale assetto, descrivendo nel dettaglio anche l’innovativa linea di produzione che permette di ridurre al minimo gli scarti di lavorazione. A intervenire è stato anche l’assessore del Comune di Lanuvio Mario di Pietro il quale ha sottolineato l’importanza di iniziative come quella odierna “che permettono di far conoscere davvero un settore cruciale per la vita della cittadinanza tutta”.
Gli studenti hanno poi potuto visitare l’area accettazione e la sala controllo dello stabilimento, da dove hanno potuto ammirare la movimentazione dei rifiuti che avviene tramite carroponti automatizzati. I piccoli studenti, che hanno tempestato di domande i tecnici dell’azienda incuriositi dai macchinari di enormi dimensioni presenti, hanno potuto visitare anche la parte di impianto dedicata alle linee di selezione del CSS. Qui avviene una nuova separazione dei materiali che si conclude con l’imballaggio e la pressatura del Css con i macchinari che, nel corso della visita, sono stati fermati per permettere agli studenti di percorrere l’area in tutta sicurezza.
Al termine della visita ai ragazzi è stata offerta una colazione e donati loro alcuni gadget aziendali ed è al momento dei saluti che è scattata la magia con gli studenti che, in tutta naturalezza, hanno deciso di ingannare il tempo organizzando una partita di calcetto.
“Tutto questo può accadere a Rida Ambiente – commenta raggiunto al telefono il patron dell’azienda Fabio Altissimi, all’estero per affari – e dimostra ancora una volta che i nostri eventi di porte aperte sono reali, e che la zona è tutt’altro che insalubre. Siamo contenti di aver reso più consapevoli e allo stesso tempo contenti così tanti ragazzi. Ci dispiace solo non aver avuto la presenza delle scuole di Aprilia e Latina né di alcun loro rappresentante istituzionale che continuiamo a sperare però vogliano toccare con mano il lavoro che svolgiamo ogni giorno e che risulta essenziale per tutti i loro cittadini”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti