Emergenza abitativa a Latina, nuovo pressing dell’opposizione. I nodi tornano in commissione

Giovanna Miele e Matteo Coluzzi

Nuovo pressing dell’opposizione per tentare di sbloccare lo stallo venutosi a creare a Latina rispetto alle mancate assegnazioni degli alloggi popolari di Porta Nord e della Casa dei papà. I consiglieri comunali Matteo Coluzzi, Giovanna Miele, Nicoletta Zuliani e Matilde Celentano, componenti della commissione Welfare, hanno chiesto che il tema dell’emergenza abitativa fosse inserito all’ordine del giorno della prossima seduta dell’organismo.  La commissione presieduta dalla consigliera Luisa Mobili è stata convocata in sede congiunta con la commissione Governo del territorio e Lavori pubblici, presieduta da Celestina Mattei, per il prossimo lunedì, 23 aprile 2018, alle 9.30. Ai lavori delle commissioni sono invitati, ciascuno nei limiti degli ambiti di competenza, gli assessori Patrizia Ciccarelli, Francesco Castaldo ed Emilio Ranieri, coadiuvati dai rispettivi dirigenti e/o funzionari che potranno, se nel caso, riferire in linea tecnica in ordine alle problematiche relative alle procedure finalizzate all’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di “Porta Nord” e a quelle relative alla materia degli allacci delle utenze delle cosiddette “Case dei papà” ovvero in merito all’assegnazione delle stesse. L’auspicio di Coluzzi, primo firmatario della richiesta, è che siano portati a conoscenza delle commissioni anche eventuali dati aggiornati sul fabbisogno abitativo, atteso che gli ultimi finora noti risalgono ad un paio di anni fa.

Coluzzi, il 5 aprile scorso, era tornato in question time con un’interrogazione sullo spinoso argomento che, nonostante l’impegno dell’amministrazione di assegnare gli alloggi entro la fine di giugno 2017 e di risolvere il problema degli allacci, nonostante le diverse commissioni sul medesimo tema nonché precedenti interrogazioni, ancora non vedeva la luce.  Il giovane consigliere in quella sede si era dichiarato insoddisfatto delle risposte fornite dall’assessore Castaldo che, per altro, aveva limitato il suo intervento soltanto alla situazione di Porta Nord, tralasciando il caso della Casa dei papà e dell’aggiornamento dei dati. L’assessore aveva attribuito i ritardi al continuo cambio di Rup. “Mi auguro – aveva concluso Coluzzi – che si torni a discutere su questo tema per iniziativa, una volta tanto, dell’amministrazione. Perché al momento lo abbiamo fatto solo su nostra iniziativa, attraverso le interrogazioni e le richieste di convocazioni di commissione”. Ma intanto ancora una volta sono stati i consiglieri di opposizione a richiedere la convocazione della commissione sull’emergenza abitativa.

“Giugno 2017 è bello che passato, Castaldo all’ultimo question time ha dato un’altra scadenza, giugno 2018, che ormai è imminente: non vorrei che si andasse di giugno in giugno senza risolvere nulla – ha commentato il consigliere -. Lo scorso anno era stato detto che a giugno 2017 si sarebbero assegnati gli alloggi in base alla graduatoria in scadenza a marzo 2017. Quella graduatoria è scaduta ormai da oltre un anno. A giugno 2018 con quale graduatoria si procederà alle assegnazioni promesse da Castaldo? Mi auguro che gli assessori convocati alla commissione congiunta di lunedì forniscano un chiarimento anche su questo aspetto”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti