Rifiuti a Prossedi, la differenziata decolla: in un anno è aumentata di oltre il 24%, raggiungendo il 67,50%

La piazza di Prossedi

Oltre 24 punti percentuali in più in un anno. Prossedi fa passi da gigante in termini di raccolta differenziata. “Stiamo migliorando e questo mi rende immensamente felice e soddisfatto, in questo periodo abbiamo raggiunto obiettivi importanti e questo è merito dei cittadini che hanno dato un contributo importante”. Angelo Pincivero, sindaco di Prossedi, è raggiante per i risultati che il suo paese sta ottenendo in ambito ecologico dopo il bando di gara. “Cosa mi aspetto per il futuro? Sicuramente che i cittadini possano continuare a seguire le indicazioni e migliorare sempre di più le modalità di conferimento perché questo porterà a tutti un grande vantaggio – riprende il primo cittadino – Ci tengo a sottolineare che i comuni devono deliberare le tariffe della Tari entro la data fissata per la deliberazione del bilancio annuale di previsione. Le tariffe vanno definite in base a un piano finanziario che deve necessariamente tener conto dei dati consolidati dell’anno precedente, cosi come previsto dalla formula di equivalenza di cui all’allegato 1 del DPR n. 158 del 27/04/1999 regolamento recente norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti urbani: questo in sostanza vuol dire che se le cose continueranno ad andare per il verso giusto, se i cittadini continueranno su questa strada virtuosa, ci sarà un abbassamento della tariffa della Tari anche se al momento non è possibile fare delle previsioni certe in merito”.

E’ stato elaborato un piano finanziario presunto per il 2018 che porta a un totale di costi di € 249.844,56 mentre il consuntivo del 2017 porta un totale dei costi riferiti di 266.090,44 euro .

“Anche io voglio ringraziare di cuore i cittadini per il grande senso di civiltà e rispetto che hanno dimostrato in questo periodo, solo grazie a loro e al loro modo di rispettare la comunità si potranno avere vantaggi sia sotto il profilo ambientale sia anche economico – aggiunge Riccardo Reatini, vice-sindaco di Prossedi – sono molto orgoglioso dei risultati che si stanno raggiungendo grazie alla raccolta  Porta a Porta, inoltre vorrei ringraziare pubblicamente gli operatori ecologici dell’azienda Del Prete s.r.l. per l ottimo lavoro che sanno facendo: Mauro Iannace, Giuseppe Bonomo e Adelmo Todi”.

Il Comune di Prossedi, nel periodo compreso tra marzo 2017 e marzo 2018 ha innalzato la percentuale della raccolta dal 43,46% al 67,50, “si tratta di un valore importante – segnala l’amministrazione – ma bisogna considerare che questa percentuale è destinata a crescere ulteriormente con il completamento e l’entrata in funzione dell’isola ecologica in fase di ultimazione in Località Recchielle. Altro elemento molto importante è rappresentato dall’installazione delle nuovissime isole ecologiche informatizzate che sono state collocate nel cuore del paese: hanno un basso impatto visivo e sono anche poco invadenti”.

 

Uno scorcio di Prossedi

LE VOSTRE OPINIONI

commenti