Aprilia, cocaina, cartucce e una ricetrasmittente per intercettare i carabinieri: due ragazzi arrestati

Nonostante gli obblighi prescritti dalla sorveglianza speciale, che imponeva loro l’obbligo di soggiorno e l’interruzione di comunicazione o conversazioni telefoniche o telegrafiche, a seguito di una perquisizione persone e domicliare sono stati trovati in possesso di 25 grammi di cocaina, 10 grammi di hashish, 6 cartucce di una calibro 357 magnium, una cartuccia calibro 38 special, 230 euro in banconote di piccolo taglio e una radio ricetrasmittente che serviva a intercettare le comunicazioni della centrale operativa dei carabinieri. Accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, violazione delle prescrizioni relative alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno e interruzione o impedimento illecito di comunicazioni, B.R. di 36 anni e C.S. di 29 sono stati arrestati dai carabinieri di Aprilia, coadiuvati dai coleghi di Latina e fondi, nell’ambito di attività mirate al contrasto allo spaccio di stupefacenti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti