Latina, il degrado abita a Borgo Isonzo. I cittadini chiedono al sindaco provvedimenti urgenti

Non è bastata una raccolta di firme già recapitata al Comune di Latina per sollecitare l’amministrazione alla cura di Borgo Isonzo e così gli abitanti del piccolo centro all’ingresso della città ci provano con una nuova petizione. L’istanza è quella di mettere in sicurezza le strade insistenti nel borgo. Ma non solo. I residenti della zona chiediamo delucidazioni riguardo alla mancanza quasi totale di manutenzione e decoro dei percorsi pedonali che risultano in più tratti dissestati e completamente ricoperti di sterpaglie e rifiuti che li rendono di difficile percorrenza. L’incuria riguarda anche il plesso scolastico della scuola dell’infanzia. Gli abitanti di Borgo Isonzo riferiscono di aver già segnalato un’importante infiltrazione di acqua dal tetto e spiegano che dopo un sopralluogo della dirigente non sarebbero seguiti provvedimenti utili a risolvere il provvedimento.  “Inoltre – aggiungono -, le aree verdi dove i bimbi dovrebbero giocare risultano pericolose causa l’erba alta quasi come i bambini stessi e il rischio, con l’aumentare delle temperature, del proliferare di parassiti come zecche etc. E i pini pericolanti, onde evitare rischi e disagi per la cittadinanza, avrebbero bisogno di essere quanto prima potati”.

Per quanto riguarda la viabilità, già portata all’attenzione del Comune con 250 firme, i residenti segnalano le pessime condizioni della segnaletica verticale. “Ci teniamo a ribadire che, in una zona dove le strade risultano essere pericolose e a forte rischio incidenti – affermano -, la situazione attuale, con segnaletica fatiscente o mancante, sia inaccettabile. Numerosi risultano essere infatti i sinistri occorsi che in più di una occasione hanno contribuito a divellere la segnaletica che non è stata mai ripristinata”.

“Riteniamo inoltre indecoroso – si legge in una nota stampa dei cittadini di Borgo Isonzo riuniti in un comitato civico – che in una delle entrate principali del capoluogo pontino, dove dalla 148 Pontina ci si immette verso il centro città, verso una delle attrattive turistiche più rilevanti della città come il lago di Fogliano nonché verso il Polo Ospedaliero dell’ICOT, ci sia una situazione così imbarazzante che rappresenta un biglietto da visita per la città stessa tutt’altro che invitante. Ancor più grave il fatto che anche nei programmi a breve termine per la pulizia delle strade non sia nemmeno menzionata questa zona che sarà quindi destinata a condividere lo stesso destino di tutte le periferie della città di Latina. Il borgo, da tempo in una situazione difficile dal punto di vista sia aggregativo e che di sviluppo socio-economico, risulta sicuramente ulteriormente penalizzato da queste situazioni di vero e proprio degrado urbano senza prospettiva di risoluzione alcuna”.

Le foto scattate all’interno della scuola di Borgo Isonzo per segnalare le infiltrazioni di acqua

LE VOSTRE OPINIONI

commenti