Latina, sepolture gratuite al cimitero di Montello: individuato campo di inumazione. Ranieri: cremazioni, presto il bando

Emilio Ranieri

Un’aiuola verde all’interno del cimitero di Borgo Montello sarà trasformata presto in campo di inumazione per le salme appartenenti ai nuclei disagiati, per le quali è prevista la sepoltura gratuita. Lo ha stabilito la delibera numero 196 della giunta comunale di Latina, riunitasi il 24 aprile scorso. L’area è stata individuata tra le più grandi delle due aiuole, non servita da impianto irriguo, comprese tra la fila di loculi e la chiesetta del cimitero. Le spese per le operazioni di inumazione, salvo i diritti di concessione, saranno a carico dei rispettivi servizi di Programmazione del sistema di Welfare per le salme appartenenti a nuclei di famiglie disagiate, e Ambiente e Protezione Civile per le salme non reclamate decedute sul territorio del Comune di Latina.

L’iniziativa della giunta comunale vuole fare fronte alle molteplici richieste, pervenute presso i Servizi sociali, di seppellimento per salme appartenenti a nuclei familiari disagiati e che versano in situazione di indigenza e alle numerose richieste di seppellimento per ragioni di sanità pubblica, per salme non reclamate, da parte del Servizio Ambiente e Protezione Civile, decedute nel territorio comunale. Nelle premesse della delibera viene indicato il progetto di ampliamento del cimitero di Latina città, approvato nel 2016 con delibera del commissario Giacomo Barbato, probabilmente allo scopo di evidenziare che con lo stesso si sarebbe dovuto fronteggiare alla carenza di spazi per sepolture gratuite. Nell’atto approvato dalla giunta si citano diverse note della Direzione Medica dell’Ospedale “Goretti” di Latina, con le quali è stata comunicata la indisponibilità temporanea della camera mortuaria a causa della completa occupazione di tutte le celle frigorifere, e sollecitato la conclusione delle procedure di rispettiva competenza al fine di ripristinare celermente un regolare svolgimento del servizio. Dunque, la decisione dell’amministrazione comunale di dare degna sepoltura alle salme, anche per ragioni di sanità pubblica, individuando un’area all’interno del cimitero di Borgo Montello, da destinare a campo di inumazione per i più sfortunati.

Una soluzione che in termini di spazi è pari ad una superfice di 165 metri quadrati, considerando che l’area individuata è di 7 metri e mezzo per 22.

Intanto l’assessore al ramo, Emilio Ranieri, contattato al telefono sull’argomento, ha anticipato che è intenzione dell’amministrazione comunale di avviare le procedure per la realizzazione di un impianto crematorio, il cui utilizzo “cambierà gli scenari all’interno del cimitero di Latina”. “Abbiamo un soggetto proponente, la società Saie: ecco, partiremo da questa proposta per un bando aperto a chiunque volesse presentare un progetto concorrente”, ha dichiarato l’assessore Ranieri.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti