Terracina, nasce Bullet Marine: la “sartoria” di lusso del restyling nautico made in Italy

Approda a Terracina Bullet Marine, il tempio del restyling nautico made in Italy. L’idea è di Ernesto Schiano che ha messo insieme un team di giovani professionisti con la passione del lusso e del mare. Si tratta di Ivan Castiello, perito nautico, Christian Mancini, commerciale con alle spalle un passato di rivenditore di prestigiosi marchi americani, e Valerio Vaccaro, giovane ingegnere navale.

Bullet Marine abbraccia la cultura nautica e il lavoro sartoriale made in Italy, un nuovo brand del settore Refit & Repair che vanta una storia antica e un quartier generale, il Centro Motori Mare Italiana, borgo di innovazione ed eleganza.

“Un sogno che si realizza – dichiara Schiano -. Una nuova realtà che nasce in Italia, ma che punta al mercato internazionale. Abbiamo tanti progetti, uno dei questi è realizzare un’Accademia per giovani designer. I giovani italiani meritano luoghi in cui crescere professionalmente e dove dare sfogo alla loro creatività”.

Bullet Marine è un brand che racchiude dentro di sé la ricchezza e il prestigio del Made in Italy, l’amore per i dettagli, la cura del particolare. Refitting, customization, yacht and event management: questo il cuore di Bullet Marine, con l’obiettivo di un’Accademia del lusso.

Non a caso, lo slogan che la caratterizza è “customize your life on board”, un payoff che sintetizza la mission, la passione e la competenza di un team preparato che lavora per realizzare i desideri di chi vuole costruirsi un’esperienza su misura.

“La nascita di questa azienda – fa sapere il team di Schiano – si inserisce in un momento in cui il mercato della nautica, dopo aver conosciuto un periodo di crisi, è in rapida risalita. I dati parlano di una crescita del comparto del 17% che tocca i 2,9 miliardi di euro del fatturato globale. Sono i risultati positivi del mercato interno che tocca il 21,3% a dare il polso della rinascita della filiera nautica. L’area del Refit & Repair, inoltre, compone in maniera significativa il settore globale delle Yachting Industry”.

Ernesto Schiano

LE VOSTRE OPINIONI

commenti