Latina, litiga con l’autista e danneggia un mezzo del Contral: denunciato un uomo

Una pattuglia della Polizia

Controlli serrati a Latina, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo voluti dal Questore Belfiore.Nella giornata di ieri le volanti, congiuntamente a due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Roma hanno perlustrato le zone “calde” della citta effettuando posti di controllo e sottoponendo a fermo per identificazione svariati soggetti.

In particolare alle ore 15.30 circa, un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine di Roma, transitando in zona Autolinee in questa via Romagnoli, fermava un individuo che poco prima aveva danneggiato una vettura Cotral; in particolare, a seguito di segnalazione da parte dell’autista del veicolo Cotral, l’equipaggio riusciva ad individuare e bloccare l’uomo, un cittadino italiano, nei pressi dell’area pertinente alle Autolinee Bus; lo stesso, che ammetteva di aver danneggiato la vettura poiché sentitosi offeso dall’autista che, a suo dire, non lo aveva fatto salire a bordo, veniva identificato per CIUTIIS Giuseppe, del 1964, e denunciato in stato di libertà per danneggiamento e resistenza a P.U., in quanto provava ad aggredire l’autista, spintonando gli operatori di polizia che lo stavano identificando.

Alle ore 21.50, un altro equipaggio della Squadra Volante effettuava il controllo di una persona sottoposta ad arresti domiciliari in via Prezzolini; il soggetto, nella circostanza, veniva colto al di fuori della propria abitazione e quindi prontamente bloccato. La persona fermata, CELANI Alfredo, italiano del 70, accompagnata presso gli uffici della Questura è stata tratta in arresto per il reato di evasione dagli arresti domiciliari ed collocata presso la propria abitazione in attesa del giudizio con rito direttissimo che avrà luogo in data odierna. All’esito dei controlli, coordinati dal Dirigente delle Volanti V.Q.A. dr Celestino FREZZA, venivano sottoposti a controllo 52 persone, 22 veicoli e 6 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti