Latina, noleggio camper e auto e officina non autorizzata in area agricola: scatta il sequestro. Violazioni ambientali

Immagine di repertorio

Sequestro questa mattina in via del Lido a Latina di un terreno di 7mila metri quadrati utilizzato per diverse attività tra cui quella del noleggio di camper e auto, autodemolizioni e autofficina non autorizzata organizzate all’interno di un’area agricola. Il blitz è scattato con un’operazione congiunta di Carabinieri Forestali, carabinieri della stazione di Borgo Sabotino e del Nucleo Carabinieri  Ispettorato del Lavoro di Latina e personale dell’ufficio antiabusivismo del Comune di Latina.

Rinvenuti container metallici e gazebi alcuni dei quali erano posti su aree pavimentate, oggetto di accertamento da parte del personale della Unità comunale antiabusivismo. L’attività di autodemolizione, di deposito di parti di veicoli, di deposito di rifiuti da autodemolizioni, di autofficina e di deposito di pneumatici sono risultate sprovviste di autorizzazioni. Rinvenute numerose targhe (alcune interrogate a campione) e cumuli incontrollati di immondizia.

In base agli accertamenti svolti l’intero complesso delle attività avrebbe comportato inquinamento dovuto a percolati di oli esausti e oli similari derivanti dallo smontaggio di parti di motori e altro.

A conclusione del servizio, il personale della stazione Carabinieri Forestale di Latina ha proceduto al sequestro preventivo di tutta l’area, nominando apposito custode.

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro ha invece sospeso l’attività imprenditoriale per lavoro nero di due cittadini extracomunitari, un albanese clandestino e un liberiano richiedente asilo con permesso di soggiorno scaduto.

Nei confronti del cittadino clandestino, sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio italiano.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti