Latina, via libera al parcheggio interrato davanti all’Oxer. Permesso a costruire per Torre La Felce

Il Comune di Latina ha rilasciato il permesso a costruire alla società Torre La Felce per 176 posti auto da realizzarsi all’interno di una superficie coperta di 6.000 metri quadrati, per un volume interrato di 18.800 metri cubi, con sovrastante area verde attrezzata su terreno di proprietà comunale, tra viale Nervi e via Mazzocchi Alemanni. Il permesso a costruire fa fede ad una convenzione del 19 gennaio 2011. I lavori dovranno iniziare dal 30esimo giorno successivo alla consegna dell’area e dovranno essere completati entro un massimo di 12 mesi, salvo proroga debitamente motivata.

Alla base della convenzione stipulata tra la società Torre La Felce e il Comune di Latina una concessione edilizia a sanatoria rilascia poco dopo, il 25 marzo 2011, per le sale del cinema Oxer realizzate a tamponatura dei parcheggi di uso pubblico previsti per il palazzo di vetro. Nel nuovo permesso a costruire, del 10 maggio 2018, firmato dall’attuale dirigente dell’urbanistica, l’architetto Palo Ferraro, si cita un passaggio della sanatoria in cui risulta che essa è stata rilasciata sulla base della convenzione che prevedeva appunto la realizzazione di una superficie destinata a parcheggio superiore a quella del parcheggio oggetto della sanatoria medesima.

Una strana storia dell’edilizia del capoluogo pontino rimasta per anni avvinghiata a un procedimento penale oggetto di una conferenza di servizi conclusasi all’unanimità nel 2015 con la condivisione dell’esigenza “di formalizzare alla società Torre La Felce la richiesta di convenzione dell’atto di convenzione” trentennale.

Prima dell’avvio dei lavori, che prevedono l’abbattimento di alcuni alberi di alto fusto salvaguardando le restanti piante non di ostacolo al cantiere, la società Torre La Felce dovrà munirsi del nulla osta definitivo da parte di Acqualatina alla realizzazione di una nuova condotta fognante in sostituzione di quella esistente.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti