A Latina a tutti i costi, la Digos rintraccia tunisino già espulso e scappato prima dell’imbarco

In primo piano Walter Dian, dirigente della Digos di Latina

Questa mattina gli agenti della Digos di Latina hanno rintracciato nel capoluogo un tunisino di 35 anni, B.B.M., già espulso lo scorso ottobre perché irregolare sul territorio nazionale. Lo straniero, domiciliato a Latina, in quell’occasione fu accompagnato al Ctp di Torino per essere successivamente rimpatriato. Ma durante il viaggio verso il porto di Genova, dove sarebbe stato imbarcato in direzione della Tunisia, approfittando di una sosta in un’area di servizio dell’autostrada aggredì gli agenti, riuscendo a scappare facendo perdere le sue tracce. Oggi, la Digos lo ha nuovamente scovato in quel di Latina. Dopo gli accertamenti di rito presso l’Ufficio Immigrazione della Questura, è stato nuovamente espulso ed accompagnato al CPT torinese, da dove nei prossimi giorni sarà rimpatriato. Salvo nuovi imprevisti. L’operazione di oggi rientra nei controlli intensificati dal Questore Carmine Belfiore a seguito delle indagini connesse all’operazione Mosaico.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti