Priverno, sabato sera Museo Archeologico aperto per la “Notte dei Musei”

Il 19 maggio, per celebrare la Festa e la Notte dei Musei, apertura straordinaria del Museo Archeologico di Priverno dalle 18.00 alle 21.00 con ingresso gratuito. Alle 19.00 “Mosaici e
origami”, un’inconsueta visita guidata accompagnata dalla realizzazione di origami ispirati agli animali esotici e alle piante della Soglia nilotica, lo straordinario mosaico di soggetto egizio proveniente dagli scavi archeologici dell’antica Privernum, uno dei tanti capolavori che questo straordinario Museo offre alla scoperta dei visitatori.
“Dallo scavo al museo”, l’espressione fotografa il percorso che ha portato alla genesi dell’esposizione museale, frutto di anni di ricerche condotte, grazie all’Amministrazione comunale,
alla Regione Lazio, alla Soprintendenza Archeologia del Lazio e a diverse Università, nella piana di Mezzagosto, nella valle dell’Amaseno, sul sito di Privernum, antica città romana abitata fino al Medioevo e alla fondazione della città attuale in collina.
Il Museo Archeologico è inserito in un organico Sistema Museale Urbano, voluto dall’Amministrazione comunale e sostenuto dalla Regione Lazio, che annovera attualmente l’Area Archeologica, di prossima riapertura, e il Museo Medievale presso l’Antica Foresteria Cistercense dell’Abbazia di Fossanova, dove sono esposti materiali provenienti dalla città medievale di pianura e da indagini archeologiche condotte nel complesso abbaziale.
La giornata di sabato sarà anche l’occasione per il debutto della nuova gestione dei servizi museali, affidata dal 1 maggio a Cooperativa Archeologia, società attiva dagli anni Ottanta nei settori delle indagini archeologiche, del restauro, della valorizzazione e della divulgazione. Per Cooperativa Archeologia è anche un po’ “tornare sul luogo del delitto”, avendo partecipato circa vent’anni fa alle indagini archeologiche nel refettorio dell’Abbazia di Fossanova, col desiderio di contribuire in sinergia con gli enti e il territorio alla valorizzazione dell’importante patrimonio culturale privernate.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti