Priverno, al borgo di Fossanova la formazione degli ingegneri. Focus sulle nuove prescrizioni antisismiche

Giovanni Andrea Pol

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Latina e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Frosinone, con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, hanno organizzato il seminario formativo dal titolo “Aggiornamento delle Norme Tecniche per le costruzioni NTC 2018: cosa è cambiato”, che approfondirà in particolare le nuove norme antisismiche che sono uno degli aspetti centrali del nuovo testo aggiornato.

L’incontro si svolgerà presso il Borgo di Fossanova nella Sala Ex Infermeria il giorno Martedì 22 Maggio 2018, alle ore 15.00.

Dalla fine del mese di marzo 2018 sono entrate in vigore gli aggiornamenti delle Norme Tecniche per le Costruzioni con le nuove norme antisismiche approvate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che rendono più stringenti gli obblighi da parte di tecnici e progettisti. Oltre che alle nuove costruzioni, gli aggiornamenti impongono regole più vincolanti anche per gli interventi di ristrutturazione strutturale degli edifici già esistenti, per renderli più resistenti alle sollecitazioni di eventuali terremoti. Tali norme riguardano ormai anche la provincia di Latina che dal 2003 è stata classificata come sismica.

Il seminario di Fossanova, che ha lo scopo di fornire maggiori informazioni agli ingegneri e ai tecnici delle province di Latina e Frosinone, vedrà la presenza, tra gli altri, del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici Massimo Sessa, firmatario della norma NTC 2018, del Presidente Consiglio Nazionale Ingegneri Armando Zambrano e di alcuni tecnici che hanno preso parte alla stesura del testo.

Il seminario, dunque, avrà finalità informative riguardanti l’organizzazione complessiva delle norme e degli ambiti da esse disciplinati, e finalità formative finalizzate a delineare alcuni aspetti di carattere tecnico-operativo connessi all’applicazione delle Norme e delle procedure legate alla realizzazione di un’opera.

L’applicazione delle nuove prescrizioni di legge sono di grande importanza per la provincia di Latina in considerazione del grado di sismicità dei territori situati sulla dorsale appenninica, ma anche del capoluogo, come ha dimostrato la serie di scosse sismiche, seppur di lieve entità, verificatesi alla periferia della città,.

“Abbiamo organizzato questo evento – spiega il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Latina Giovanni Andrea Pol – perché la provincia di Latina non può più considerarsi esclusa da possibili eventi sismici che stanno sempre più frequentemente coinvolgendo l’Italia con conseguenze tragiche. Dobbiamo abituarci all’idea di dover convivere con il rischio di terremoti; pertanto diventa fondamentale una progettazione adeguata alla realtà, che tenga conto delle sollecitazioni sismiche in modo da ridurne il più possibile le conseguenze. Inoltre è importante valutare l’opportunità di migliorare sismicamente gli edifici esistenti, anche in virtù del sisma bonus attualmente vigente. Proprio questo tema – conclude il presidente Giovanni Andrea Pol –  è al centro della nuova norma e quindi del nostro seminario”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti