Petrocchi cardinale, il messaggio del vescovo di Latina Mariano Crociata

Giuseppe Petrocchi

Monsignor Giuseppe Petrocchi, arcivescovo dell’Aquila, è uno dei 14 nuovi porporati che saranno proclamati cardinali durante il Concistoro del 29 giugno, come annunciato da Papa Francesco questa mattina nel corso del Regina Coeli di Piazza San Pietro. La notizia riempie di gioia la comunità cattolica del capoluogo abruzzese ma anche del capoluogo pontino: Petrocchi è stato vescovo di Latina dal 1998 al 2013.

Il vescovo di Latina, monsignor Mariano Crociata

“Cari confratelli e fedeli tutti, desidero dare voce ai sentimenti di gioia e di gratitudine che sono sorti dentro di noi alla notizia della nomina cardinalizia di monsignor Giuseppe Petrocchi – ha scritto in una nota monsignor Mariano Crociata, attuale vescovo della Diocesi di Latina, Terracina, Sezze e Priverno -. La scelta di papa Francesco è un segno di singolare attenzione alla sua persona e al servizio svolto in questi anni nella martoriata arcidiocesi de L’Aquila, ma costituisce anche un riconoscimento per il ministero episcopale sviluppato per lunghi anni nella nostra Chiesa pontina. Ci sentiamo pertanto in maniera speciale partecipi della festa della Chiesa per la sua nomina, che rinnova in noi il senso di riconoscenza per l’opera pastorale svolta a Latina, dove ha lasciato una impronta profonda e duratura. Vogliamo far giungere al cardinale eletto, insieme al nostro caloroso augurio, la preghiera per il suo ministero episcopale e per il nuovo impegno ecclesiale accanto al Santo Padre a favore della Chiesa universale, in attesa di potergli porgere personalmente il nostro carico di stima e di affetto in occasione di un incontro che ci disponiamo a preparare e realizzare”.

Vincenzo Zaccheo

Alle parole del vescovo sono seguite quelle dell’ex sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo: “Esprimo grande gioia per l’annuncio di Papa Francesco della prossima ordinazione, il 29giugno, di Monsignor Petrocchi Vescovo di Latina durante il mio mandato da sindaco. In quegli anni ho avuto l’onore e il privilegio di conoscere e collaborare con un uomo di fede sempre attento ai bisogni degli altri e degli ultimi. Insieme, Curia e amministrazione comunale, abbiamo realizzato la mensa della Caritas, mentre il suo esempio e il suo consiglio sono stati fonte d’ispirazione anche delle nostre politiche sociali. Credo di poter interpretare il sentimento profondo dei cittadini di Latina nel rivolgere a Monsignor Petrocchi l’affetto e la stima di un’intera comunità. Mi auguro infine che Monsignor Petrocchi possa presto tornare a visitare Latina nella sua nuova veste di Cardinale. Sarebbe un grande onore per la nostra comunità”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti