Primo trofeo Panda ad Aprilia, l’iniziativa di Rida Ambiente raggiunge 150 iscrizioni

Ci sono tutti i presupposti perché il primo Trofeo Rida Ambiente- memorial Panda diventi un appuntamento fisso dell’estate apriliana. Sono già 150 i ciclisti che si sono iscritti alla manifestazione che prenderà il via domenica 3 giugno a partire dalle ore 7.15 e il cui raduno è previsto all’interno del piazzale di stoccaggio di Css prodotto dall’impianto Tbm di via Valcamonica che per tutta la giornata diventerà il fulcro della manifestazione organizzata per ricordare Fabio Panda, giovane di Cisterna prematuramente scomparso nel 2016 in seguito a un incidente stradale.

“Siamo felici che la cittadinanza abbia risposto in massa a questo evento – ha commentato l’amministratore di Rida Ambiente Fabio Altissimi – siamo felici per la memoria del giovane Fabio che verrà in questo modo onorata e anche per la riuscita di un evento che mira a creare un connubio tra sport e sicurezza stradale”.
Mentre i 150 corridori (numero destinato a salire visto che le iscrizioni sono ancora aperte) si sfideranno sulle strade di Campoverde, infatti, nel piazzale di stoccaggio di Rida Ambiente verrà installata un’area disegno per bambini e un percorso bici, entrambi incentrati sull’educazione stradale e ai quali si prevede un’adesione di almeno cento persone.
Questo il programma della giornata: raduno alle ore 7.15 presso la Rida Ambiente con successiva partenza turistica fino al circuito prevista per le 8.50. Alle ore 09 la prima partenza dedicata a tesserati Fci ed enti convenzionati; a seguire la partenza degli adulti categoria Coppa Lazio e dei seniores e donne categoria coppa Lazio. Alle 11.30 circa sono previste le premiazioni che verranno effettuate nel piazzale di stoccaggio della Rida Ambiente dove sarà allestita anche un’area ristoro.
Totalmente pianeggiante il circuito con lo start previsto a via Crocetta di Carano per poi svoltare in via Mediana Cisterna che verrà percorsa fino al ricongiungimento con la Sp87b che riporterà i corridori al punto di partenza.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti