Sezze, uomo arrestato per resistenza, ingiurie e minacce a pubblico ufficiale

Sarà processato questa mattina per direttissima M. S., residente a Sezze, arrestato ieri dai Carabinieri della locale stazione. I Militari dell’Arma sono infatti intervenuti in via Colli per la segnalazione di una furibonda lite familiare. Arrivati sul posto, l’uomo, alla vista dei Militari dell’Arma, ha iniziato ad inveire contro gli stessi Carabinieri minacciando loro e i propri familiari con un pugnale di 25cm. Sul posto sono giunti anche i Militari del Nucleo Operativo Radio Mobile di Latina che hanno coadiuvato le operazioni che hanno portato all’arresto per resistenza, minacce e ingiurie a pubblico ufficiale. Nel contesto, è stato sequestrato il pugnale così come un piccone e una pala branditi dallo stesso uomo come armi.
I Militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Latina e della Stazione di Borgo Grappa, su richiesta della centrale operativa intervenivano per una segnalata lite in famiglia e traevano arresto per i reati di “minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale” un 38enne domiciliato a Sezze. Il prevenuto, alla vista dei militari intervenuti, barricatosi in casa, lanciava dal balcone al loro indirizzo senza colpirli una pala da campeggio. inoltre minacciava militari intervenuti con un pugnale, un piccone ed una sega. a seguito di un tentativo di mediazione, i militari riuscivano a bloccarlo e trarlo in arresto rinvenendo e sequestrando il citato materiale atto ad offendere.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti